Problemi con la raccolta rifiuti, chi devo chiamare?

Problemi con la raccolta rifiuti, chi devo chiamare?

0 464

Acireale è in piena emergenza rifiuti, perchè non venire incontro alla gente per quanto possibile? Se non mi hanno svuotato il mastello o devo segnalare un disservizio o un reclamo a chi mi devo rivolgere?

Un troglodita ha messo la sua spazzatura accanto al tuo mastello? C’è una discarica vicino a casa tua? Fatti tuoi, cercati una raccomandazione. Acireale è la città della “rizetta”,  vai dal tuo amico consigliere che risolverà il tuo problema. Ma mi raccomando ricordati di lui al momento del voto.

Attivare un numero verde, un fax, una mail, o meglio ancora un sito web per semplificarti la vita e poter segnalare i tuoi problemi?

Uno degli aspetti più negativi che sta venendo fuori è che si sta incrinando il rapporto fra amministrazione e cittadini. Voi, amministratori, dovete chiedere la collaborazione della gente, non solo per fare foto e denunciare con whatsapp, anche questo. Ma soprattutto vi serve il feedback di cosa non funziona. Se ci sono alcuni operatori che non lavorano bene, chi può aiutarvi a scoprirlo meglio degli utenti?

Ad Acireale ci sono zaurdi ed incivili, ma sono sicuro che la maggior parte della gente vuole collaborare, altrimenti come si sarebbe potuto arrivare al 32%? Aiutateci ad aiutarvi.

Il contratto con la Tekra (quello da più di 7 milioni di € l’anno) per cui versiamo un botto di TARI prevede al punto 22 che la Tekra si impegna ad attivare un numero verde attivo dalle 9 alle 13, una segreteria telefonica attiva h24, un indirizzo email ed un servizio web per segnalare eventuale disservizi e e presentare reclami.

Che fine ha fatto?

E se volessi entrare in contatto con gli uffici del mio comune? Nell’Area Ambiente, che dovrebbe avere i riferimenti del settore  non c’è nulla. Ma non è possibile trovare nulla neanche nel settore ne nei contatti, solo il centralino.

Sabato un mio amico di Acireale che lavora in Kenya e che aveva problemi con la differenziata mi faceva notare come lì, quello che per noi è il terzo mondo, ormai tutto può essere fatto anche via web.

Ma noi siamo Acireale, la città dei Tani, che si annidano sia fra gli abitanti che fra gli amministratori e dove siamo fermi alla raccomandazione. Fatemi cambiare idea.

(stefano alì)