Daily Archives: Apr 6, 2017

0 823
Minolta DSC

Nella Cattedrale di Acireale si eseguivano i lavori di pavimentazione, l’Accademia degli Zelanti, con una Lettera raccomandata, esprimeva al vescovo pro tempore, mons. Bacile, le perplessità per la scelta discutibile del granito rosso. Pavimentazione sicuramente non adatta all’estetica del maggiore tempio religioso della città.

18 febbraio 1975

Per Sua Ecc. Rev. il vescovo di Acireale

Di seguito alla lettera raccomandata, concernente la nuova pavimentazione della nostra Chiesa Cattedrale, indirizzata anche a V.E. Rev.ma dalla ditta Fratelli Pappalardo – lavorazione marmi- l’assemblea generale di Soci effettivi di questa Accademia, nella riunione del giorno 8 u.s., ha preso in considerazione il problema, dandomi incarico di comunicare a V.E. Rev.ma i punti principale della discussione e la relativa conclusione.

L’assemblea dei Soci, avendo appreso che i lavori sono già in corso e che è stato effettivamente scelto il nuovo pavimento da impiantare nella Chiesa (pavimento di granito rosso), si è assai sorpresa e rammaricata che un’opera di tanto impegno per le sue rilevanti implicazioni di ordine artistico, e riguardanti il  maggior Tempio cittadino, sia stata decisa ed iniziata da parte della Chiesa Cattedrale (dal Parroco o, com’è sembrato più probabile, dalla direzione del Capitolo) senza aver sentito prima – come pure si è appreso – la locale Commissione di arte sacra e gli organi nazionale preposti alla tutela del patrimonio artistico; e trascurando altresì che Enti come L’Amministrazione Comunale ed altri (fra i quali mi consenta di includere anche la nostra Accademia, di cui fanno parte pure sette sacerdoti e il Vescovo Ausiliare) potessero avere a cuore (come altra volta dimostrato), per il bene comune e delle opere da eseguire, anche le iniziative riguardanti la Chiesa Cattedrale – che è l’anima della diocesi – e l’armonia artistica della Chiesa stessa.

L’assemblea dei Soci si è poi rattristata particolarmente, considerando le scelte già fatte in merito al nuovo pavimento, quasi che non vi fosse differenza di soluzione di continuità fra la nostra Chiesa Cattedrale e locali cittadini di natura del tutto diversa e destinati a ben altra funzione della Cattedrale, ove il medesimo pavimento è già in opera.

Infine, dopo altre considerazioni, l’assemblea dei Soci ha deliberato a pieni voti di rivolgere un vivo appello a V.E. Rev.ma – nel quale interamente confida – perchè intervenga con la Sua autorità e nel modo che crederà più opportuno, al fine di contenere – almeno – il danno che per l’arte e l’armonia della nostra Cattedrale potrebbe derivare dalle nuove opere in via di esecuzione e da quelle altre, di cui si dice, che potrebbero essere connesse con quelle in corso

Gradisca i miei devoti ossequi.

il presidente dell’Accademia

Cristoforo Cosentini

Memorie e Rendiconti – Accademia degli Zelanti Acireale

0 1382

Acireale – La consigliera comunale Sabrina Renna destina l’intera somma necessaria per l’acquisto di alcuni giochi da istallare nella bambinopoli di via Sutera e la sua messa in posa e l’allestimento di una recinzione a protezione dell’area. Un percorso virtuoso che si è arricchito della collaborazione del signor Fabio D’Agata che si sta occupando della messa in posa dei giochi e altri lavori.

giochi-1-defAbbiamo sentito la consiglera comunale Sabrina Renna che dichiara: “Oggi (06/04/2017) finalmente sono arrivati i giochi per i bambini qui in via Sutera. Un’emozione grande perché così di qua a qualche settimana potremo vedere tanti bambini giocare in quell’area e rivitalizzare uno spazio degradato da troppo tempo. Abbiamo pensato anche alle esigenze dei bimbi diversamente abili e quindi tra i giochi abbiamo ci sono anche quelli per i nostri bambini speciali. Tra qualche giorno provvederemo all’istallazione dei giochi rispetto tutti i criteri normativi, desidero sottolineare la bella collaborazione con il signor Fabio D’Agata che si sta occupando della messa in posa dei giochi e di una recinzione a protezione dell’area dedicata ai più piccoli.  I giochi che sono già presenti nell’area saranno rimossi, ripristinati e destinati in altre aree da adibire per lo svago dei più piccoli. Quindi un’operazione che porta nuovi giochi e un’area riqualificata in via Sutera e contemporaneamente ripristinando i vecchio giochi potrebbe allestire un’atra area ricreativa. Queste sono percorsi virtuosi che spero di continuare a portare avanti a favore dei più piccoli, della vivibilità e della coerenza con il percorso politico. Nessun impegno di spesa pubblica ma solo un mio finanziamento personale così come avevo dichiarato alcuni mesi fa”.

(red)