Daily Archives: Apr 10, 2017

0 852

ACIREALE – L’associazione Costarelli il 2 ottobre 2016, insieme ad altre siglie dell’associazionismo aveva portato il parco delle Terme ad un minimo di fruibilità per le famiglie e i bambini. Prima del giorno della riapertura del parco, infatti, con il lavoro dei volontari si era riconsegnato alla città il parco delle Terme di Acireale e l’area ludica per i bambini. Un fatto salutato in città con entusiasmo vista la necessità di spazi per le famiglie e di un parco che possa essere fruibile sempre. Ma, sin da subito, si ebbe la garanzia dell’apertura del parco solo per i fine settimana e, da quel giorno, tante famiglie hanno potuto godere di qualche ora al verde senza automobili che strombazzano e riempiono di polveri sottili agni angolo di città.

La storia è durata poco. Il parco chiude ancora i battenti e l’associazione Costarelli insieme a tante altre sigle dell’associazionismo non ci sta. L’avv. Di Prima afferma: “La città ha bisogno di spazi di questo meraviglioso spazio verde attrezzato con una bambinopoli rimessa a nuovo dai volontari. Vogliamo delle risposte da parte della politica e vogliamo che si trovino delle soluzioni per la fruizione degli spazi pubblici”.

Questa la situazione del parco delle Terme e, non possiamo dimenticare, che la situazione delle Termeè anche peggiore. Chiuse e sempre in attesa di soluzioni.

Un pensiero va anche alla villa belvedere che, dopo oltre tre anni, ancora presenta enormi criticità e per metà resta chiusa alla fruizione e l’altra meta ancora, di fatto, interdetta ai disabili motori in carrozzina.

La situazione degli spazi verdi per le famiglie è davvero drammatica e non si vedono soluzioni rapide ed efficaci.

(mAd)