A “chi l’ha visto?” il caso chiarenza

11050171_361500914034402_4329498152403536806_n

 

Ieri sera nella trasmissione “chi l’ha visto?” ospite il Presidente Roberto Mirabile de La Caramella Buona, si è parlato di prescrizione per i reati di pedofilia ma anche del “caso Chiarenza”.

Tutto comincia con un video registrato da Diego, oggi adulto, ma ragazzino al momento delle molestie, subite dal suo prof. di religione, un prete. il carnefice non si difende, non smentisce, ma invita alla calma e alla preghiera, ha di fronte la sua vittima, che piange, sta male, trema. film già visto, scolpito nella mente di tutti noi. la storia si ripete, all’infinito.

“l’elaborazione del lutto è una cosa lunghissima, i bambini non denunciano, ma ci mettono dieci, venti anni, a volte mai, per farsi forza e reagire. per questo la prescrizione è un meccanismo perverso. la prescrizione non dà giustizia alla vittima, non dà possibilità all’autorità giudiziaria di andare avanti con le indagini” continua il Presidente Mirabile: ” un caso simile è capitato a Teodoro Pulvirenti, ricercatore scientifico, abusato da mons. chiarenza, condannato dal tribunale ecclesiastico un anno e mezzo fa a otto anni di allontanamento dalla sicilia, questo significa che è stato riconosciuto colpevole dalla chiesa”. l’appello finale del Presidente: ” faccio io un appello a Papa Francesco, siamo in attesa da un anno e mezzo dell’appello in Vaticano per  chiarenza”

L’appello del Presidente Roberto Mirabile, è l’appello della caramella buona, è l’appello di una città, Acireale, che non ha smesso mai di aspettare.

#fancitycronaca