Acireale, cerimonia conclusiva del concorso “Racconti di donna”

Acireale, cerimonia conclusiva del concorso “Racconti di donna”

0 744

Donne e scrittura, un connubio meraviglioso, talvolta necessario e curativo, comunque sempre sorprendente. È proprio sulla base di questo connubio che domenica scorsa, presso la sala “Pinella Musmeci” della villa Belvedere, gremita per l’occasione, si è celebrata la cerimonia di premiazione conclusiva del concorso “Racconti di donna” dedicato quest’anno alla scomparsa prof.ssa Antonella Calì, facente parte fino allo scorso anno della giuria. Il concorso, ideato dall’associazione AciGaia, presieduta dal dott. Paolo Monaco, ha visto, sin dai suoi esordi, il patrocinio dell’assessorato alle pari opportunità del comune di Acireale. “I colori dell’anima” è stato il tema scelto per l’edizione di quest’anno, caratterizzata da una vasta partecipazione di elaborati provenienti oltre che dalla Sicilia, dal Veneto, Piemonte, Lombardia, Campania, Calabria. Un interessante novità è stata rappresentata dall’introduzione di una terza categoria, quella delle giovanissime 13/16, vinta da una studentessa del terzo I. C “Gianni Rodari” di Acireale, Maria Chiara Castorina di Scillichenti, con un componimento poetico dal titolo “E quando la tristezza”. Per la categoria poesia ha vinto il componimento poetico di Carmela Tuccari dal titolo “Malinconia”. Mentre il racconto che ha vinto il primo posto è stato quello di una giovane siracusana, Martina Pulvirenti, dal titolo “Un nuovo inizio” .  A condurre la serata Agata Spinto e il giornalista Antonio Garozzo.