Acireale – Comitato Città di Acireale per la raccolta differenziata.

Acireale – Comitato Città di Acireale per la raccolta differenziata.

0 1142

raccolta-differenziata-2727Acireale – La giunta comunale con la delibera 164 del 29 dic. 2016 costituisce un comitato che ha come preciso scopo quello di verificare lo stato di attuazione della raccolta differenziata e la qualità del servizio erogato dalla Tekra. Un comitato, quindi, che dovrà svolgere il compito di controllare l’operato del soggetto che eroga il servizio (Tekra) con la possibilità di svolgere anche “funzioni di carattere consultivo e propositivo nei confronti delle strutture sia politiche che tecniche dell’amministrazione”.

Il comitato Città di Acireale per la raccolta differenziata sarà composto dal sindaco e dall’assessore competente, dai componenti della commissione consiliare competente per materia, dal responsabile del settore comunale competente per la gestione del servizio e uno o più rappresentanti del territorio come associazioni ambientaliste, associazioni di consumatori, comitati civici impegnati a garantire il rispetto delle buone pratiche al fine di ottenere e mantenere un livello di controllo e partecipazione attivo e presente nel territorio. Ed ancora del comitato potranno farne parte anche i rappresentanti dei comitati di frazione o quartiere, uno o più esperti in materia e un rappresentante della Tekra.

La costituzione del Comitato città di Acireale per la raccolta differenziata si costituisce anche in ottemperanza della L.R. n° 9/2010 art. 4 comma 2 lett. n. e dovrà svolgere ruolo di controllo del servizio per la raccolta differenziata e, quando serve, potrà anche promuovere azioni di carattere propositivo.

Da gennaio 2017 si vedrà la distribuzione dei kit per la differenziata, la scomparsa dei cassonetti e si attende che entro la fine dell’anno si potranno avere, finalmente, indici di differenziata non troppo distanti da quelli rilevati nelle città con migliori indici di vivibilità. A tutto questo piano messo in campo dall’amministrazione comunale con un percorso assai travagliato (dalla Dusty alla Tekra passando per la Senesi, con produzione di un nuovo capitolato e relativa gara) manca ancora una tappa importante e qualificante come l’istituzione delle isole ecologiche.

(mAd)

NO COMMENTS

Leave a Reply