Acireale, consiglio comunale con un posto per la LEGA. Abbiamo sentito il consigliere comunale Alessandro Coco. “Per la centralità della famiglia”.

693

ACIREALE – Ieri sera (18/12/2018) in consiglio comunale il consigliere Alessandro Coco ha annunciato il suo passaggio alla LEGA. Anche ad Acireale un rappresentante politico alle Istituzione della LEGA di Salvini. Abbiamo sentito il consigliere comunale Alessandro Coco.

L’INTERVISTA

mAd: Consigliere Alessandro Coco, Acireale da ieri (18/12/2018) ha in consiglio comunale un rappresentante della LEGA. Quali le sue motivazioni?

Alessandro Coco (consigliere comunale LEGA): “Si, ho ritenuto opportuno fare questa comunicazione in consiglio comunale per informare per primi i colleghi del mio passaggio, solo successivamente ho inviato i comunicati stampa. Questo per rispetto delle Istituzioni di Palazzo di Città che sono l’Istituzione centrale della vita politica cittadina.  Abbiamo deciso, e quando dico abbiamo lo affermo perché io rappresento una scelta compiuta insieme ad un gruppo di amici e militanti che mi sono vicini da tanti anni, di aderire alla LEGA perché siamo convinti che in questo momento storico con la LEGA – quella di ora che è un movimento totalmente rinnovato e differente rispetto a quello che è stata in passato – ci sentimo vicini alle sue posizioni; sono tanti i temi che consideriamo fondamentali e di cui condividiamo le posizioni”.

mAd:  Alessandro Coco questo suo trasporto verso la LEGA quando nasce? Le chiede questo perché solo pochi mesi fa per le elezioni amministrative lei non ha votato il candidato sindaco della LEGA Giusy Brischetto e quindi diventa importante capire la cronologia della sua scelta.

Alessandro Coco (consigliere comunale LEGA): “Si, non ho condiviso la candidatura della LEGA in contrapposizione a quella di Michele Di Re. Consideravo e considero Michele Di Re una persona certamente di spessore, un uomo che sarebbe potuto essere una guida ideale per Acireale sia per le sue caratteristiche umane che per la preparazione. Io ho aderito alla sua lista civica candidandomi con “Direzione Acireale”  ed è stata una scelta che rifarei altre mille volte. Non ho condiviso le posizioni che per le elezioni vennero assunte dalla LEGA. La mia simpatia per la LEGA è quindi cresciuta negli ultimi mesi prescindendo dalle dinamiche politiche locali”.

mAd: Alessandro Coco si è sentito con Giusy Brischetto?

Alessandro Coco (consigliere comunale LEGA): “Si, ci siamo incontrati e confrontati. La signora Brischetto si è congratulata per il mio ingresso nella LEGA. Lei ha un gruppo di persone che la seguono e noi abbiamo creato un circolo LEGA ad Acireale che è preseduto dal prof. Ferdinando Raffaele”.

mAd:  Ad Acireale, quindi, ci sono due circoli della LEGA?

Alessandro Coco (consigliere comunale LEGA): “Credo proprio di si. La Brischetto ha un circolo ed anche noi. Ovviamente condividiamo gli stessi obiettivi e avremo mille occasioni di collaborazione e occasioni su specifiche iniziative”.

mAd: Quali sono questi valori della LEGA che lei ha sposato con tanta passione?

Alessandro Coco (consigliere comunale LEGA): “Io sono nato politicamente con il Movimento Sociale Italiano, purtroppo quel partito poi divenne Alleanza Nazionale fino a confluire nel PDL, tutto questo grazie alle scelte folli di Gianfranco Fini. Da sempre i valori che per me sono al centro del ragionamento politico sono la Patria ovvero lo spazio comune in cui un popolo si identifica,  la sovranità nazionale da difendere dalle ingerenze estere e specialmente da quelle finanziarie e speculative e la famiglia.  La LEGA sta portando avanti proprio questi valori in contrasto alle logiche dei precedenti governi tecnici, pseudo tecnici, di sinistra e del PD. Quella della LEGA oggi è una politica totalmente nuova e che mette al centro la famiglia, perché è proprio la famiglia il nucleo portante della società e la crisi delle nascite – che è un vero disastro per l’Italia dell’ultimo decennio – è un dramma. Proprio in riferimento a questo tema il ministro Fontana sta cercando di invertire questo trend. E’ stata rimessa al centro l’attenzione e l’importanza della nascita di bambini, una politica assolutamente opposta da quella operata dalla sinistra. Ecco se posso dire quale è stato il motivo principale per aderire alla LEGA allora rispondo la centralità delle politiche per la famiglia”.

mAd: Ad Acireale governa il M5S, al governo centrale abbiamo LEGA e M5S, lei quindi non si pone più all’opposizione dell’amministrazione Alì. Dico bene?

Alessandro Coco (consigliere comunale LEGA): “La domanda è corretta ma la risposta è semplice.  Io non sono stato eletto per fare opposizione ma per rappresentare quei cittadini che votandomi hanno creduto che io potessi dare un contributo per il bene comune. Questa è l’unica indicazione che devo seguire. Io sono innamorato di Acireale e lo dimostro da tanti anni con le azioni di volontariato civico, ed è per questo che io supporterò l’amministrazione quando fa delle scelte che considero condivisibili senza operare opposizione di principio, al contrario se l’amministrazione compirà delle scelte che non condividerò mi sentirò libero di criticarla. Io sono un uomo libero e metto al primo posto la città ed è per questo che sono prontissimo a collaborare su tutti gli aspetti che riterrò giusti e, trovandomi all’opposizione, svolgerò anche il compito di “controllore”. Il mandato ricevuto dagli elettori è quello di comportarsi con onestà nei confronti della città”.

#fancity