Acireale, il futuro è nelle bellezze paesaggistiche

Acireale, il futuro è nelle bellezze paesaggistiche

0 1329

Investiamo sulle nostre miniere: la Timpa, il mare, il paesaggio, la bellezza per garantire un futuro ai ragazzi acesi.

Dobbiamo far sì che le risorse della comunità europea siano volano per l’economia e non occasione di spreco.

Pubblicato un secondo bando che giudico estremamente interessante per Acireale. E’ relativo all’Azione 6.6.1 “Interventi per la tutela e la valorizzazione di aree di attrazione di rilevanza strategica (aree protette in ambito terrestre e marino, paesaggi tutelati) tali da consolidare e promuovere processi di sviluppo”.

La bellezza dei luoghi, il paesaggio, la natura, la vivibilità sono le nostre miniere su cui costruire la ricchezza del nostro territorio. Finora non ci siamo riusciti, ci vogliamo provare?

Vogliamo realizzare qualcosa che convinca i turisti a scegliere Acireale come destinazione dei loro viaggi? La nostra amministrazione è in grado di valorizzare i nostri luoghi? E’ capace di programmare, progettare e realizzare?

Sono pochi i tratti di costa incontaminati e non antropizzati in tutta la Sicilia Orientale, all’ombra dell’etna a due passi dall’aeroporto e con le strutture per la ricettività che offre/potrebbe offrire Acireale.

L’azione 6.6.1 ha una dotazione finanziaria di € 45.875.617,74 per

  • Realizzazione di aree verdi attrezzate per la ricreazione all’area aperta, orti botanici, punti di osservazione, attrezzature e strutture dirette al miglioramento della fruizione del patrimonio ambientale anche mediante il recupero di strutture non utilizzate con caratteristiche legate alle tradizioni o alla storia del territorio (es. edifici rurali, mulini, etc.) per la realizzazione di centri visita, punti di informazione e piccole strutture ricettive.
  • Riqualificazione di aree, siti di particolare valore paesaggistico, ambientale, naturale funzionali e finalizzati allo sviluppo di un turismo eco-compatibile e sostenibile/Riqualificazione e riuso attrattivo aree degradate in contesti di elevata valenza ambientale.

Vi immaginate la possibilità di rendere fruibile l’area della Gazzena? Il recupero di villa Calanna col suo immenso palmento? La possibilità di realizzare un parco suburbano?

A me piace sognare che le battaglie iniziate più di 20 anni fa e che hanno permesso di avere ancora oggi un territorio incontaminato possano dare i loro frutti e realizzare qualcosa di unico in Sicilia. Un mix di bellezza e cultura che susciti l’ammirazione nostra e di chi viene a visitare la nostra terra.

L’area della Timpa oltre ad essere Geosito istituita dal D.A. 106/2015, appartiene anche all’ELENCO DEI SITI DI IMPORTANZA COMUNITARIA REGIONE SICILIA (SIC)  ITA070004 Timpa di Acireale

(Stefano Alì)

Le foto della Gazzena e di Villa Calanna sono di Michele Alì https://www.facebook.com/micheleAli1/media_set?set=a.1331251129888.2048134.1489299797&type=3