ACIREALE – VOLTI E MASCHERE DEL NOVECENTO di Valeria Musmeci

ACIREALE – VOLTI E MASCHERE DEL NOVECENTO di Valeria Musmeci

0 434

Acireale,  per il terzo anno consecutivo, l’A.D.I. (Associazione degli Italianisti) e la sua Sezione Didattica, in collaborazione con il Ministero dell’Istruzione e il Cepell (Centro per il Libro e la Lettura), organizzano la “Giornata Nazionale della Letteratura”.

Il tema di quest’anno è “Volti e maschere del Novecento”. Lo scopo dell’iniziativa è quello di attivare un circolo virtuoso di letture ad alta voce di testi della nostra letteratura in tutte le Scuole e le Università d’Italia aderenti all’iniziativa. Una festa della letteratura e della lettura ad alta voce per ribadire quanto la letteratura parli di noi, mettendo in scena dubbi, interrogativi, approfondimento, condivisione, confronto. Scuole e Università insieme perché è in questi luoghi che giovani e adulti leggono insieme.

L’Assessorato alle Attività Culturali della Città di Acireale ha voluto partecipare all’iniziativa, perché, come ci ricorda l’assessore Coniglio “Fare una giornata della letteratura anche ad Acireale significa collegarci con un circuito culturale più ampio e continuare un percorso di rottura dell’isolamento della città”, perché “Acireale ha fame di iniziative di questo tipo, non soltanto formali estetiche, ma capaci di sollecitare concretamente pensiero e ragionamenti”.

L’inizativa, nata in collaborazione con l’I.I.S. “Gulli e Pennisi”, nelle sue sezioni classiche di Acireale e scientifica di Aci Bonaccorsi, e il Liceo “Archimede”t; di Acireale, vuole offrire alla città due ore di lettura di brani poetici o di prosa, o ancora di testi teatrali, di autori del nostro Novecento letterario, nella cornice della Villa Belvedere di Acireale, (sala Pinella Musmeci e Teatro all’aperto ). Il programma è stato presentato in conferenza stampa ieri, mercoledì 25 ottobre, alle ore 12.00 al Palazzo di Città.

(Valeria Musmeci)