Agibilità strutture pubbliche, ztl, garante disabilità, ticket carnevale. Intervista con la cons. comunale Renna

1439

ACIREALE – Agibilità strutture pubbliche, ztl, garante disabilità, ticket carnevale. Intervista con la consigliera comunale Sabrina Renna.

L’INTERVISTA

mAd:  Sabrina Renna, siamo interessati a capire cosa è successo con la nomina del garante per la disabilità?

Sabrina Renna (consigliere comunale): “ Il 20 di agosto scorso si è chiuso il bando per il garante sulla disabilità; da allora nessuno ha avuto più notizie se non in virtù di una comunicazione via facebook, del Sig. Sindaco che dalla pagina personale ha annunciato la riapertura del bando medesimo. A ciò non è seguita nessuna determina sindacale da pubblicare sull’albo pretorio del sito dell’ente. Credo che questo modo di fare sia poco rispettoso non solo dei partecipanti, ma in generale del principio di trasparenza ed obbligo di pubblicazione istituzionale imposto dalle leggi e dai regolamenti. Ho elevato la questione in fase di comunicazione durante il consiglio di giorno 5 ottobre; il Sig. Sindaco ed il Sig. Ass. non hanno risposto”.

mAd:  In un passaggio del suo intervento in consiglio comunale lei ha detto che l’unica struttura pubblica con agibilità è il Palavolcan. Ci fa capire quali strutture non hanno agibilità e se le scuole di competenza comunale hanno tutti i requisiti richiesti dalla legge?

Sabrina Renna (consigliere comunale): “ Il 90% delle strutture comunali sono prive di agibilità. In Sicilia più del 70% delle scuole si trovano nella medesima situazione. Ciò non significa che la struttura non sia sicura o non sia fruibile in quanto sicuramente sarà presente il certificato di Idonietà statica e tutti gli impianti saranno realizzati a norma ed avranno le dovute certificazioni. Per arrivare alle agibilità delle strutture comunali occorre seguire l’iter che la scorsa amministrazione ha espletato per il Palavolcan. Si tratta di recuperare presso gli uffici tutte le certificazioni (idonietà statica, impianto elettrico ecc) metterle assieme e scrivere un provvedimento di agibilità considerando tutte le norme in vigore, insomma un atto amministrativo che richiede sicuramente tempo. La precedente amministrazione, successivamente al certificato di Agibilità del Palavolcan, aveva dato mandato agli uffici di avviare un iter di verifica di tutte le documentazioni presenti negli uffici con priorità Asili nido e Scuole. Ripeto la mancanza del certificato di agibilità non corrisponde alla non fruibilità della struttura, basti prendere come esempio il Palazzo di Città. Sono sicura che questa amministrazione si attiverà in tempi celeri affinchè questo percorso si avvi nel più breve tempo possibile anche se al momento devo registrare che l’assessore Fraschilla più volte invitata in commissione a dare chiarimenti sul tema non è mai stata presente, sono sicura che nelle prossime settimane verrà a relazionare a tal proposito.

mAd:  In questi giorni si è molto parlato di istituzione di un ticket a pagamento per il carnevale di Acireale, qual è la sua opinione in proposito?

Sabrina Renna (consigliere comunale): “ Non sono d’accordo con l’istituzione del ticket, perché la ritengo una scelta frettolosa e poco chiara nei contenuti. Come già detto in precedenza io opterei per il potenziamento delle infrastrutture, dei servizi e della programmazione, come già fatto con brillanti risultati a partire dalla gestione Coniglio, e continuata da Belcuore, e solo dopo penserei ad un percorso di chiusura. Intravedo pure una contraddizione: il Sig. Sindaco annuncia la riduzione del contributo comunale mentre il Presidente della Fondazione propone la chiusura con aumento di spese rispetto agli anni passati! In Aula consiliare nessuno ci ha detto dove saranno presi i soldi! Ed infine se dovesse piovere?

mAd:  Sabrina Renna, lei in consiglio comunale è l’unica voce a sostegno dell’amministrazione Barbagallo come gestisce i rapporti con il resto della minoranza che nella passata consiliatura erano in opposizione all’amministrazione Barbagallo? Ovvero siete coesi oppure ognuno va per conto suo?

Sabrina Renna (consigliere comunale): “ Occorre ricordare che anche il collega Di Mauro fa parte della precedente esperienza politica di governo e come me preserva i risultati conseguiti. Per rispondere alla domanda dico subito che ogni consigliere risponde alla città ed al perseguimento esclusivo degli interessi pubblici. Finchè ci si spinge verso questi obiettivi è superfluo parlare di coesione o autonomia. Tuttavia c’è grande stima personale e politica con tutti.

mAd:  Consigliere Renna ci avviciniamo ai mitici 100 giorni del governo Alì, che opinione si è fatta dell’amministrazione a 5 stelle?

Sabrina Renna (consigliere comunale): “ Noto grande inesperienza ed approssimazione, che potrebbe essere normale per chi governa per la prima volta. Tuttavia ciò che spaventa è la mancanza di progetto politico e di innovazione. Concludo dicendo che non farò, e credo anche i colleghi, mai mancare l’impegno personale, il ruolo di vigilanza e proposta. Il consiglio ha una sua centralità politica che non deve dismettere mai.

— Un momento dell’intervento della consigliera Renna in riferimento al bando per la figura del “garante per la disabilità” —-