Attivare lo street control per sanzionare la sosta selvaggia sembra essere un’altra storia impossibile

455

ACIREALE – Dicembre 2017 viene annunciato l’acquisto dello street control e pensavamo che sarebbe stato utilizzato anche per sanzionare la sosta selvaggia, ma ci eravamo illusi.

Dichiarava in un’intervista a FanCity Acireale l’allora consigliere comunale Salvo Seminara:Ne abbiamo discusso tre anni fa esattamente appena dopo l’insediamento del nuovo consiglio comunale”.  Sembrava quindi cosa fatta ma poi, invece, veniva comunicato che lo street control sarebbe stato usato per scoprire gli automobilisti sprovvisti di assicurazione, la mancata revisione del veicolo e il superamento dei limiti di velocità in alcune strade di cui veniva annunciata, secondo la norma, la presenza dello strumento di controllo.

Certamente una buona cosa ma mancava e manca l’utilizzo principale ovvero individuare e sanzionare, senza la necessità di schierare pattuglie di vigili urbani e senza fischi di avvertimento, la sosta vietata. Pensavamo anche che finalmente si sarebbe potuta liberare via Galatea, piazza Europa, via S. Vigo e soprattutto via Vittorio Emanuele dove la sosta degli incivili comporta, spesso, l’impossibilità del transito dei mezzi di trasporto e, quindi un groviglio di auto che intasa la strada dal Carmine a piazza Vigo. Niente di tutto questo è stato ancora previsto e sembra proprio che ad Acireale sanzionare gli indisciplinati sembra proprio essere un fatto complesso e quasi irraggiungibile.

Di fatto ogni strada è un assedio di fumi e lamiere, nessuna disciplina, sosta ovunque e il drammatico sotto organico dei vigili urbani fa il resto per rendere la città invivibile e irrespirabile. Continuiamo a chiederci come mai ancora non si attiva lo street control per la sosta. Domanda senza risposta quasi come la montagna di residui attivi di cui patisce l’Ente. Sembra proprio che non paghi nessuno e che quindi appare inutile elevare multe.

Per i meno attenti ricordiamo che lo street control “è un impianto formato da videocamera a infrarossi e macchina fotografica montato sulle auto della Polizia Municipale. Permette di scattare due foto in simultanea, anche a una distanza maggiore di 20 metri. In principio, lo street control era stato pensato solo per rilevare le auto in sosta vietata e quelle in doppia fila“.

Da noi è solo un’ennesima promessa non mantenuta.

(mAd)