Carnevale, opere maestose e il grande Renzo Arbore. Un sabato spettacolare.

988

ACIREALE – Il tempo è clemente, la gente sin dal mattino affolla il circuito e la città. Nel pomeriggio piazza Duomo si riempie e le opere in cartapesta e tecnologia incantano il pubblico. Opere maestose, architetture e narrazione che sono frutto di lavoro e di passione, carri allegorici certamente bellissimi che, ogni anno, non smettono di stupire non solo i visitatori ma anche gli acesi che di carnevale se ne intendono.

Un carro allegorico in concorso

I gruppi che precedono i carri fanno festa e tutto intorno la gente si accalca per vedere le esibizioni; è un sabato di successo per la più importante manifestazione acese. Davanti alla Cattedrale assistiamo ad alcune eibizioni e rimaniano stupefatti non solo per la maestosità delle opere ma specialmente per i visi tirati degli uomini delle associazioni. Sono tesi, attenti, visibilmente contratti mentre le loro opere si esibiscono al pubblico.

Alle ore 20.00 Renzo Arbore, nella sede della Fondazione del Carnevale, si presenta in conferenza stampa. La sala gremita di fotografi, giornalisti e tutti i membri della Fondazione presenti e visibilmente orgogliosi. Arbore racconta che presto in tv condurrà una trasmissione dedicata a Gianni Boncompagni, e si dice felicemente sorpreso del Carnevale di Acireale. “C’è un’intera città mobilitata, incredibile”, questo afferma Renzo Arbore mentre si intrattiene con i giornalisti e con i membri della fondazione. In un passaggio Renzo Arbore ricorda la tragedia di Santa Maria la Scala che ha certamente steso una coltre dolorosa in tutta la città.

Renzo Arbore in compagnia con alcuni membri del cda della FdC

Quando Arbore e la sua orchestra salgono sul palco, piazza Duomo e gremita sin davanti la Cattedrale. La musica italiana inonda di note il barocco e la gente canta i ritornelli più famosi. Arbore, tra un pezzo e l’altro, intrattiene la folla raccontando qualche barzelletta, poi ancora le note e la musica italiana più conosciuta al mondo diventa atmosfera festosa e piacevolmente leggera.

Un momento del concerto di Renzo Arbore e l’orchestra italiana

Un sabato spettacolare quello che chiude l’ultimo week end carnevalesco. Poi lunedì e martedì ed infine si cercherà di capire quali sono stati i risultati per quel che riguarda l’introduzione del ticket a pagamento per i non residenti ad Acireale. Si raggiungerà quanto previsto nel previsionale presentato dalla Fondazione del Carnevale? Vi saranno incassi derivanti dai ticket e dagli abbonamenti pari o superiori a 499 mila euro? Questi saranno conti che dovranno essere analizzati a fine manifestazione ma un dato è certo. Il dato certo è quello relativo alla grandissima maestria dei “carristi” e un programma di spettacoli certamente interessante e popolare.

VEDI L’ESIBIZIONE DI UN CARRO ALLEGORICO IN CONCORSO

(mAd)