Carnevale, parcheggio al COM un probabile mancato incasso

608

ACIREALE  – Il sisma di S. Stefano che ha piegato numerosi acesi, che ha messo fuori uso alcune scuole, si abbatte anche sul carnevale di Acireale.

Per la kermesse carnevalesca una voce utile per le casse della Fondazione del Carnevale è quella relativa ai parcheggi.  Sono stati stabiliti, dalla FdC, i parcheggi Cappuccini, Tupparello, San Giuseppe, Palavolcan e piazzale Largo Vecchio.

Da tanti anni ripetiamo che il centro COM (Largo Francesco Vecchio) non si dovrebbe mai riempire di autovetture, dicevamo – anni fa – che non andava montato neanche il luna park, perché quello spiazzo è un luogo di incontro per i cittadini che corrono via dalle abitazioni durante e subito dopo una scossa sismica. Non siamo mai stati ascoltati.

Il carnevale di Acireale avrà inizio il 17 febbraio ed è risaputo che il largo Vecchio, di solito, si riempie di automobili e di camper. Un parcheggio gestito dalla fondazione che porta risorse e che viene così sottratto agli abusivi. Durante la lunga notte del sisma tantissimi acesi (in automobile) si sono diretti verso il luogo di incontro, subito dopo i vigili del fuoco hanno montato il loro campo che è ancora oggi operativo. L’emergenza non è finita, le scosse – anche se di minore entità – si susseguono, devono ancora essere prodotte numerosi sopralluoghi, ci sarà l’abbattimento controllato di una parte della chiesa di Pennisi e tanto altro lavoro per recuperare la piena viabilità nelle frazioni colpite dal terremoto.

Il 17 febbraio è quindi una data troppo vicina dall’evento sismico del 26 dicembre ed è assai probabile immaginare che il campo dei vigili del fuoco per quella data sia ancora montato ed operativo a Largo Vecchio. In ogni caso anche se i vigili del fuoco dovessero sgomberare  prima del 17 febbraio e liberare così il “com” sarebbe davvero impensabile credere che lo stesso venga riempito di automobili e camper parcheggiate. Non possiamo dimenticare il sindaco Alì, nella notte del sisma, urlare a tanti cittadini di non entrare con l’auto nello spazio “com”. Macchine fuori, persone dentro, sono le regole per la gestione dovuta ad un’evacuazione corretta subito dopo un evento sismico.

Il carnevale di Acireale, quindi, dovrà fare a meno del parcheggio e dell’incasso che sarebbe dovuto provenire dal pagamento della sosta a largo Francesco Vecchio? Un fatto che vogliamo definire normale ma che insieme alla novità del ticket a pagamento e a fronte di conteggi fin troppo ottimistici, rappresenta un altro capitolo che non è stato messo in conto.

(mAd)