Dai lettori

0 988

La nota dell’on. D’Agostino

“1. Il Carnevale 2017 è stata una grande manifestazione, a memoria la migliore di sempre.
2. Le scelte artistiche ed organizzative sono state tutte giuste, certo nessuno pretende la perfezione: ed infatti i prossimi anni serviranno a migliorarsi.
3. I verdetti delle giurie si devono sempre accettare, anche quando appaiono ingiusti, perché nessuno mette in dubbio buona fede ed onestà dei componenti. Se si ritiene incoraggiare un confronto bene, ma se ciò deve alimentare ulteriori ed inutili polemiche allora meglio evitare o rinviare.
4. Tuttavia nei percorsi di miglioramento ci sta anche rivedere alcuni criteri, non per sconfessarli, ma per dargli maggiore forza. Il caso della giuria è questo: ottimo avere giurati indipendenti. Meglio ancora se il risultato possa essere sostenuto da formule più partecipative.
5. Tocca alla Fondazione proporre, se lo ritiene, interventi migliorativi. Non ci sono dubbi che il Carnevale ha un solo interlocutore: la Fondazione, che è espressione dell’Amministrazione e che rappresenta un corpo unico.
6. Per il resto credo che tutte queste polemiche possano interrompersi e tutti i protagonisti ritrovare il gusto di scommettersi ritrovando le giuste motivazioni.
7. Chiudo senza lasciare dubbi: il Presidente Belcuore e tutto il Cda hanno fatto benissimo in questi tre anni e devono continuare sulla strada del cambiamento e della sprovincializzazione; il cantiere Scalia, che è stata ed è l’anima del Carnevale, merita rispetto e mi pare che gli sia stato riconosciuto. Le due affermazioni sono perfettamente conciliabili, al netto dei risentimenti personali, e solo sfruculiamenti interessati e di parte (politica avversa) possono mettere in discussione la cosa”.

On. Nicola D’Agostino (Sicilia Futura)

0 289

Durante il corso del 4° appuntamento fissato dal progetto Obiettivo Musica hanno preso parte Alessandro Sbrogiò ospite da Verona in rappresentanza della Doc Servizi (coopertativa nazionale arte,musica,spettacolo) Paolo Mei che ha parlato del circuito nazionale KeepOn ( circuito che consorzia oltre 300 locali in cui è possibile fare musica live), a l’incontro è mancato invece l’intervento da parte di Marco Manzella fondatore  quest’ultimo circuito citato, giunto ad Acireale solo in tarda serata, causa la chiusura temporanea dell’aeroporto Fontanarossa di Catania.

I temi affrontati hanno riguardato: sicurezza sul lavoro, come mettersi in regola, previdenza sociale, e vita del musicista in tournè. Argomento molto specifici, proposti da progetto con l’intendo di avvicinare i giovani musicisti fin da subito a quelle che debbono essere delle tappe fondamentali per poter lavorare con la musica. Queste le parole espresse dal referente progettuale Paolo Pennisi “Spesso si pensa che lavorare nel settore musicale, sia un attività di seri B, quando invece questi sono argomenti che debbono entrare egualmente nel bagaglio di ogni lavoratore senza esclusione alcuna- purtroppo ad oggi non sempre queste parole rientrano nella vita lavorativa artistica; si lavora spesso in nero, se va bene quando si è pagati si riceve qualche prestazione occasionale una tantum. Ecco che l’importanza di conoscere questi argomenti si fa fondamentale, soprattutto al sud.”

L’incontro è poi proseguito con l’attribuzione degli importanti premi offerti dal progetto a supporto diretto dei musicisti per la fase “audizioni aperte” a inizio delle attività a Gennaio.

Qui riportato il testo reso pubblico sull’attribuzione premi e sui giovani compositori under 30 premiati :

“Dopo un attenta valutazione da parte della giuria che ha prestato la propria professionalità e attenzione a tutti gli iscritti partecipanti a l’ “Area Concorso” esibiti giorno 28-29 Gennaio; si rende pubblica la lista dell’attribuzione Premi offerti dal Progetto Obiettivo Musica. Un ringraziamento speciale va dunque ai giurati che hanno prestato la propria disponibilità ad aderire e sostenere le attività proposte dal progetto Obiettivo Musica : Enzo Velotto ( batterista e discografico ViceversaRecords), Veronica Laureanti (Booking – circuito Rocketta), Antonio Ferlito (chitarrista/musicista jazz) Roberto Samperi (Producer and remixer Acid jazz) Giuseppe Pernice (Sound designer- Arte Sicilia) , ai partecipanti artisti, giovani compositori che si sono messi alla prova e stanno partecipando agli incontri formativi promossi dal progetto Obiettivo Musica, e a tutto il pubblico di intervenuti durante l’arco delle fasi progettuali.

Beija flor ➡ Video clip musicale professionale, realizzato da una delle principali case di produzione video editing Siciliane.

Anita de luca ➡ Premio Radio e Media, prevede l’ospitata da parte della band presso le principali radio dell’Area Metropolitana Catanese e interviste da parte dei MEDIA partner del progetto, inoltre il miglior inedito prodotto dalla band sarà trasmesso periodicamente dalle radio per 1 mese.

Caleido ➡ Demo musicale 4 pezzi, registrata presso la sala prove e di registrazioni musicale del Comune di Acireale “Space Music”  in presenza di Gaetano Leonardi (Arte Sicilia), dalla straordinaria e rinomata esperienza e tecnicità nella fonia musicale.

The Hight Disaster, MAAN, What the Funk ➡* Premio tecnico, sarà offerto una master class a cura di Arte Sicilia sulla fonia e sulla produzione musicale, e una master class sulla professionalizzazione tecnica e del suono da parte Sound Engineering Academy ( 3 band selezionate)

Senzafiltro ➡1 BUONO ACQUISTO di strumentazione musicale presso Tutto Musica di Giarre del valore di euro 500.

Roho Sapa Trio➡ microfono professionale shure sm58

The travellers➡ Premio esclusiva Apertura concerto finale Progetto Obiettivo Musica– ovvero sarà data la possibilità essere gruppo spalla ufficiale alla Band di rilievo nazionale che si esibirà il “27 MAGGIO 2017” ad Acireale. Tale premiato godrà dell’inserimento del proprio nome band in tutto il materiale promozionale che pubblicizzerà il concerto di chiusura finale.

Noemi Costanzino➡ mini TOUR MUSICALE presso alcune location musicali dell’area metropolitana catanese. Tale tour sarà spesato per tutte le tappe, e prevederà un gettone retributivo a disposizione dell’artista.

Lato positivo ➡ Premio discografico- Viceversa Records e Fantasma studio (produzione e incisione professionale di 1 singolo)

Beija flor ➡ Premio discografico- Viceversa Records e Fantasma studio (produzione e incisione professionale di 1 singolo)

Il progetto Obiettivo Musica offre inoltre a Tutte le 10 band selezionate dalla giuria un premio extra- la registrazione n°1 traccia audio per Band presso la sala prove e di registrazione del Comune di Acireale “Space Music”

In realtà, e chi ha partecipato ai seminari lo sa bene : Lo spirito con cui nasce Obiettivo Musica, è infatti, non quello di attribuire premi come fosse un “contest musicale“. Obiettivo Musica si è voluta scrollare di dosso la concezione di competizione, di talent. Ecco che il progetto ha aperto con una fase “audizioni” mettendo a disposizione dei premi concreti a supporto dei musicisti, ed è poi proseguito con un calendario di incontri con numerose realtà di formazione e professionalizzazione nazionali e siciliane.

Le attività proseguiranno sabato prossimo 26 Marzo con un ulteriore incontro, questa volta si parlerà di booking musicale e organizzazione di festival con il circuito Rocketta e Marte Live da Roma.

La conclusione del progetto è invece prevista per il 27 Maggio, giornata in cui verrà organizzato proprio ad Acireale un grande concerto gratuito con Artisti di rilievo nazionale, giornata in cui si festeggerà la conclusione per le attività progettuali, la passione per la musica e non ultima la voglia di aprire maggiormente il nostro territorio ad eventi di crescita culturale!

 

Per rimanere aggiornati Pagina facebook Obiettivo Musica : CLICCA QUI

0 1217

ACICATENA – “Dopo la decisione del Gup sulla inchiesta di Gettonopoli, adesso il quadro è un po’ più chiaro. Credo che ai consiglieri rinviati a giudizio sarà riconosciuta la buona fede, come d’altra parte sostenuto dalla stessa Procura! Purtroppo dovremo attendere il giudizio, ma tempo se ne è perduto troppo e occorre provare a recuperare, perché il silenzio non è un buon viatico per libere e trasparenti elezioni amministrative.

Innanzitutto, però, occorre delimitare il campo: ciò che è avvenuto con l’arresto di Maesano non può e non deve passare in sordina. È chiaro che una proposta politica che cerchi di recuperare il rapporto di fiducia con i catenoti non può che essere in totale discontinuità con i comportamenti emersi dall’inchiesta della Procura. Occorre pertanto cospargersi il capo di cenere e, per quanto i fatti contestati siano evidentemente personali, chiedere scusa delle responsabilità politiche (ed io per la mia parte lo faccio).

Da oggi ci consideriamo impegnati nella composizione di un fronte politico, ampio ma non eterogeneo, che abbia voglia di impegnarsi su un programma chiaro e semplice fondato su tre direttrici: risanamento del bilancio, garanzia dei servizi e sviluppo del territorio attraverso i fondi europei. Ci metteremo rapidamente al lavoro, condividendo anche un percorso con i cittadini che vorranno aiutarci a selezionare idee, candidati al consiglio e candidato per sindaco. Come è noto ritengo utile anche l’ipotesi di elezioni primarie, ove servissero, per un percorso che possa rivelarsi quanto più partecipato. Oggi al centro dobbiamo mettere i cittadini”.

On Nicola D’Agostino

Sicilia Futura

 

0 550

La Settimana del Cervello (Brain Awareness Week) è un’iniziativa mondiale dedicata ai progressi della ricerca sul cervello. In occasione di questo evento, il Centro Alzheimer e Psicogeriatria (responsabile dott. Mario Santagati Asp3 Ct) organizza per le giornate del 13 e 14 marzo ovvero lunedì e martedì prossimo un Open Day in cui chi vorrà, potrà conoscere qualcosa in più sull’Alzheimer e sulle attività riabilitative del Centro (ginnastica dolce laboratori occupazionali Musicoterapia). Ci sarà la possibilità di partecipare ad un laboratorio di stimolazione cognitiva e musicoterapia (se si raggiungerà un numero minimo di adesioni per organizzarlo), stessa cosa per un seminario sulla riserva cognitiva.. Diversamente saremo a disposizione di chi vorrà semplicemente porci delle domande e ascoltare e osservare la stimolazione cognitiva attraverso la visione di alcuni video da noi prodotti.

(dott. Peppe Castro)

Per info e partecipazione 0957677358/9

0 1989

“Una panchina rossa per dire no al femminicidio diventa l’umile simbolo di una politica di territorio che non può e non vuole dismettere l’impegno di sistema a tutela dei diritto delle donne e dei soggetti più deboli e svantaggiati. L’8 marzo e’ diventata quindi l’occasione di elevazione di un grido di dignità e di un invito, rivolto a tutti, per far sì che il femminicidio diventi una battaglia combattuta su tutti i fronti.

L’ampia e spontanea partecipazione della città, accompagnata dalla presenza delle forza dell’ordine ha dato alla manifestazione di ieri il giusto profilo istituzionale e sociale per raggiungere gli obiettivi prefissi. Grazie a Giuseppe Marino (Alosha), alla mamma di Giordana, e all’assesore Adele D’anna per aver sposato questa idea che di certo non sarà l’ultima ma l’ennesima di una lunga serie che stiamo già programmando”.

(Sabrina Renna)

0 2236

“Non avremmo voluto intervenire in merito alla questione relativa alla classifica finale del carri allegorici, prova ne è il nostro assoluto silenzio sul tema. Ma l’attestazione di stima ed il riconoscimento dei reali valori espressi con la nostra opera, da parte di un’intera città dal pubblico del carnevale e l’ultima, solo in ordine di tempo , da parte dell’onorevole Nicola D’Agostino (cittadino acese prima ancora che deputato) , ci impongono una riflessione, che riteniamo dovuta alla città.
Stante il successo dell’intera manifestazione carnascialesca… ( grazie alle opere dei carristi), l’unico neo riscontrabile è risultata essere una valutazione delle opere distante e poco aderente alle realtà artistiche messe in campo. Valutazione che ha penalizzato oltremodo, a modesto avviso di chi scrive (e non solo!!!), il nostro carro allegorico. La visione artistica dei giurati, nel suo complesso, non doveva essere esclusivamente soggettiva ( così come avvenuto) ma oggettiva ed attenta alle lavorazioni tutte , che hanno impegnato per oltre sei mesi, con enormi sacrifici, tutte le associazioni, ivi compresa la nostra.
Accogliamo con favore i consigli proposti a mezzo stampa da una figura istituzionale come D’agostino a garanzia dei richiamati sacrifici e, aggiungiamo, della passione che ci ha sempre animato nel produrre sempre il meglio per la manifestazione principe cittadina, affinché la stessa possa raggiungere più ambiziosi e possibili nuovi traguardi.
Nel ringraziare la città che ci ha cinto del suo incommensurabile affetto in questi giorni, auspichiamo, ritenendolo opportuno, un pubblico incontro con la commissione giudicante e l’Amministrazione. Diamo a tutti appuntamento al prossimo anno. W il carnevale di Acireale”

(comunicato associazione Scalia –  Fichera)