E il carillon continua a suonare…

929

La noia ci annuncia che la quotidianità è diventata scontata, che occorrerebbe un cambiamento, una bocca d’aria fresca. Insomma, la noia ci annuncia il suo opposto. (Paolo Crepet)

 

Acireale è diventata come la Las Vegas (con qualche luce in meno e qualche lampadina fulminata in più), uno, due , tre eventi al giorno.
Complimenti all’efficace Antonio Coniglio, Assessore ai ludi circenses, che non ci da il tempo di finire di applaudire ad un’iniziativa che già ne sforna un’altra.

Dare l’Assessorato a Coniglio è stata una abile mossa, un refresh, che l’Amministrazione Barbagallo ha saputo ben fare.

Oggi a pranzo mi è venuta davanti l’immagine del carillon che avevo da bambino, era un carillon con un motivo moderno (“Dimmi quando tu verrai” di Tony Renis) non con le musichette solite, lo ascoltavo, ricaricandolo, decine di volte.

Con la musica del carillon si distraevano i bambini, che incuriositi dalla musica e dall’oggetto che si animava non si murmuriavano.
Ma se il bebè aveva fatto la cacca o voleva essere allattato o aveva un dolorino di pancia, se ne fregava della musica del carillon e piangeva invocando la mamma.

Acireale Eventi è il carillon di questa Città: cultura, spettacolo e sport la fanno da padroni, il cartellone è bello, vario, ricco e si arricchisce ogni giorno di più.
Non si può più dire che ad Acireale ci si annoia, anzi con tutta la buona volontà, a momenti, non si riesce a stare dietro alle iniziative del nostro Assessore/anfitrione, giovane d’età e vecchio democristiano nei modi di fare.

Il carillon suona di continuo, fino a quando il bimbo piange…
Se Acireale è il bimbo e Coniglio il Carillon: chi deve cambiare il pannolino?
Ovvero chi sistema le buche? Chi fa le operazioni di scerbatura?
La baby sitter Nando Ardita potrebbe ricordare quelle dei telefilm americani che guardano la tv lasciando i bambini a frignare.
La triste realtà è che mancano i soldi, in borsa di mamma Roberto Barbagallo ci sono ragnatele, pertanto il bambino deve tenersi il pannolino sporco sino al prossimo bando europeo…

Succo del discorso: ci divertiamo tantissimo anche se la cacca ci arriva fino al collo.

E il carillon continua a suonare…

Viva Acireale, Viva Santa Venera

santodimauro dottorziz