Gestione Palavolcan: solo gli sciocchi non cambiano idea.

Gestione Palavolcan: solo gli sciocchi non cambiano idea.

0 615

E’ vero che solo gli sciocchi non cambiano idea, ma quando le scelte riguardano interessi collettivi sarebbe corretto spiegare i motivi che fanno cambiare idea. Le scelte, ben ponderate, dovrebbero essere dettate da ragioni evidenti e soprattutto i miracolati della trasparenza dovrebbero anche renderle sempre note.

Recentemente ho letto le polemiche riguardo i tempi per la riapertura dell’impianto. Le società sportive premono per averlo al più presto, ma c’è sempre qualche intoppo burocratico da superare. Forse, avrebbero fatto comodo disporre dei sei mesi persi per bandire la gara. Se già a Febbraio fosse stato individuato come “impianto a rilevanza imprenditoriale”,  la gara sarebbe stata aggiudicata da un pezzo e la struttura operativa.

Non c’è pace per il Palavolcan, fra lavori infiniti, caldaie, agibilità ed inaugurazioni farlocche, adesso arrivano i problemi di darlo in gestione ed intanto le società sportive emigrano.

Nella proposta di delibera del 15/02/2017 il dirigente suggerisce di dare rilevanza imprenditoriale allo stadio Tupparello ed al PalaVolcan.

La giunta non è d’accordo e stabilisce che il Palavolcan debba essere utilizzato esclusivamente per attività sportiva senza rilevanza imprenditoriale. E così stabilisce attraverso la G.M. 15/2017.

Passano alcuni mesi ed il 23 Agosto il Sindaco ritorna sui propri passi e scrive al dirigente chiedendo la rettifica della Delibera e di inserire il Palavolcan fra gli impianti a rilevanza imprenditoriale.

Sono curioso di sapere qual’è la ragione reale, nella giustificazione parla delle dimensioni della struttura, che però nel frattempo immagino siano rimaste le stesse;)

Nella G.M. 106 del 31 Agosto riappare quindi fra gli impianti a rilevanza imprenditoriale, e lo stesso giorno appare l’avviso pubblico per l’affidamento della gestione.

Non ho sufficienti informazioni per farmi un’idea precisa su quale sia la soluzione migliore: costi di gestione, numero di richieste espresse dalle società sportive, costi di manutenzione etc. Mi sembra però pretestuosa la motivazione alla base della nota.

Se per una scelta abbastanza semplice come questa ci vogliono due delibere e sono stati sprecati sei mesi cosa succede per decisioni più complesse? Cosa muove le decisioni di questa giunta?

Ottimo realizzare opere pubbliche, ma vi suggerisco di immaginarvi sin dall’inizio come gestirle, penso ad esempio al progetto AciGreenways.

(stefano alì)