Jaci&Jazz, si conclude la rassegna con uno straordinario successo di pubblico. La Rosa: “Pronti al lavoro per la prossima edizione”

589

ACIREALE – Si è conclusa la tre giorni di Jaci&Jazz con un grandissimo successo di pubblico e con le note dei fratelli Marangolo che hanno reso l’atmosfera del centro storico di Acireale “magica” come non si vedeva da tempo.

L’associazione culturale Sajamastra bissa così il successo della prima edizione riproponendosi come evento di altissimo valore culturale e musicale nel panorama italiano della musica jazz.

La piazza gremita attenta ad ascoltare la musica dei Marangolo di cui Antonio è anche il direttore artistico della kermesse. Noi abbiamo raccolto le parole del presidente di Sajamastra Giovanni La Rosa che, visibilmente felice ed emozionato, ci dice che “è stato un bel successo, felici per la musica di grande qualità e per la partecipazione di un pubblico attento e colto”.

Giovanni La Rosa: “Bellissime le tre serate, fantastico pubblico. Siamo felici di aver ricevuto i complimenti da parte di tutti i musicisti che si sono esibiti sul palco per che quel che riguarda la qualità del pubblico, sempre attento, colto, partecipe e numeroso. Siamo contenti e soddisfatti del successo di questa seconda edizione con una direzione artistica, quella del musicista Antonio Marangolo, di grande spessore.  Sono state tre serate una diversa dall’altra ma tutte di grande qualità e assolutamente entusiasmanti”.

Ci aspettiamo una terza edizione per continuare sulla strada degli eventi di qualità?

Giovanni La Rosa: “Tutto questo apre certamente la possibilità di continuare su questa strada, noi siamo disponibili a continuare a compiere i tanti sacrifici necessari per la realizzazione di questo evento. La prima edizione è stata una novità, la seconda ha rappresentato la consacrazione della bontà dell’evento, adesso da domani si inizia a lavorare per la prossima edizione di Jaci&Jazz”.

Alla terza edizione, quindi, di una rassegna musicale che avuto tanti meriti ma certamente il più grande è stato quello di aver riportato la musica di qualità dentro il cuore pulsante e monumentale del centro storico acese. Grande folla, volti sorridenti, note di jazz che hanno prodotto un’atmosfera davvero unica e irripetibile.

Un momento del concerto clicca qui per vedere un momento del concerto

(red)