La Cittadella del Carnevale, atto finale

 

cittadella-copLa Cittadella del carnevale un altro tetto dove sotto piove. A dire il vero qualche goccia durante le normali piogge è sempre venuta giù anche senza tromba d’aria ma, dopo il disatro del 5 novembre, adesso possiamo affermare che la Cittadella del carnevale è abbastanza invivibile per i carristi che vi lavorano e, ovviamente, completamente off limit per gli eventuali (ma è solo una remota eventualità) per i visitatori – scolaresche e turisti – che avrebbero voluto visitarla.

L’edizione del carnevale 2015 è vicina ma i luoghi dove preparare i carri in cartapesta e quelli in fiore non sono certamente adeguati alle necessità dei carristi. Condizioni che per essere recuperate non crediamo basti una semplice ristrutturazione ma, è abbastanza evidente, che servirebbe buttare giù tutto e ricostruire da zero.

Siamo altresì convinti che con i tempi di magra che corrono non sarà semplice recuperare i fondi necessari per mettere in sicurezza i lavoratori della cartapesta ed approntare dei luighi sicuri per la costruzione dei carri. Un altro disastro che si somma alla lunga lista dei danni subiti e patiti dalla città di Acireale per i noti fenomeni climatici di questi giorni. Con la tristezza nel cuore possiamo affermare che è arrivato il punto di non ritorno per la Cittadella del carnevale, un’altra struttura pubblica che viene giù.