La terra dei giganti: altra puntata di come sprecare soldi pubblici?

Acireale ed i comuni limitrofi hanno ricevuto dal Ministero per i beni culturali, ad inizio anno, 300.000 € per la progettazione e lo sviluppo dell’area dei territori. Nasce “La terra dei giganti”, di cosa lo vedremo in futuro.

Questo è il link al comunicato pubblicato su fancity il 24/01/2017 con l’annuncio del finanziamento (siamo a Gennaio 2017).

Nell’ambito di questo finanziamento dovranno essere realizzati dei progetti a me non proprio chiari (probabilmente inutili?), sui quali, come al solito, il comune di Acireale è in estremo ritardo.

In uno dei bandi si fa riferimento ad una richiesta di proroga avanzata dal comune, ma negata dal Ministero, che anzi ingiunge di concludere il tutto entro il 07/12/2017.

Ecco uno stralcio della determina 654 del 10 novembre 2017 in cui il comune è costretto a rimodulare il progetto.

Sfortunatamente, per gli altri enti, il comune capofila è Acireale, e questo rischia di rendere inutile il finanziamento.

Ermetico il significato dei progetti e cercare di capire cosa si voglia realizzare con questi soldi pubblici.

Con la determina n 636 del 31.10.17 viene affidato mediante procedura negoziata al CNR lo studio scientifico dello stato di fatto e per la realizzazione e stesura linea guida conservazione gestione e valorizzazione siti principali dei comuni di acireale – acicastello – acicatena etc . Importo 39.000 €.

Successivamente sul sito del comune nell’area dei bandi compaiono ben 4 voci:

Andando nel dettaglio delle singole voci non si capisce proprio cosa si voglia realizzare in così poco tempo.

Si fa riferimento ad una determina 649 di accertamento in entrata e di impegno delle somme che però non è possibile trovare sull’albo pretorio (è solo nell’area della Legge 11/2015).

Ecco gli atti più significativi:

Determina 653 del 10/11/2017 Servizio relativo all`attività di progettazione di metodologie innovative di gestione e redazione del Piano della Gestione Integrata del Polo Strategico Turistico Culturale “La Terra dei Giganti” (anche questa non presente sull’albo pretorio), 39.550 €.

Domanda di partecipazione da presentare entro le ore 12:00 del 28/11/2017. Al termine della valutazione verrà stilata una graduatoria che sarà pubblicata sul sito istituzionale del Comune, oggi giorno 7/12/2017 ancora non c’è nulla. Dopo la verifica della documentazione verrà firmato un contratto con validità fino al 7/12/2017, data ultima di consegna del piano di gestione integrata.

Determina 654 del 10/11/2017 Programma di attuazione PAC – “Valorizzazione delle aree di attrazione culturale” Azione 2 – “Progettazioneper la cultura” Bando di concorso di progettazione in unico grado per il Polo Strategico Turistico Culturale “La Terra dei Giganti”. 183.547 €

Bando di gara termine ultimo della consegna degli elaborati il 27/11/2017. Prima riunione della commissione aggiudicatrice il 28/11/2017 alle 9:30. Determina sindacale con la nomina della commissione il 28/11/2017 (i membri avranno poteri soprannaturali per riunirsi senza disporre della nomina).

Si legge nel Bando che la commissione individuerà il vincitore del concorso, a cui verranno assegnati in premio 53.731,63 €.  L’ente si riserva se avviare la successiva progettazione per un importo di 90.933,50 €. Mi chiedo come faranno eventualmente a completare la progettazione entro il 7/12/2017.

La determina che bandisce il progetto è del 10/11/2017, non so quando è stato pubblicato il bando, entro il 27/11/2017 doveva, comunque, essere consegnato il materiale per partecipare al concorso.

 

Cosa deve essere consegnato e che qualità potrà avere in così pochissimi giorni?

Servirà a qualcosa questa progettazione? L’amministrazione lamenta l’assenza di progetti su cui ottenere finanziamenti e quando ne ha l’opportunità vanno sprecati?

Ancora una volta vanno evidenziati gli enormi ritardi nella programmazione che rischiano di fare naufragare l’impresa.

Questa vicenda ricorda molto da vicino quella del “Distretto Turistico Mare dell’Etna” in cui l’amministrazione Barbagallo ha reso inutile un finanziamento milionario:

  1. Promozione dei prodotti e del territorio del Distretto” per un importo di 749.228,74 € (incapaci a spenderli)
  2. Quality management” per un importo di 191.612,50 € (fatto ma assolutamente inutile)
  3. Osservatorio distrettuale turistico” per un importo di 25.815,20 (fatto ma assolutamente inutile)

Ricadute nella città=0.

(Stefano Alì)