La verità nascosta. “La relazione descrive un’Italia di cui vergognarsi”

LA VERITÀ NASCOSTA- venerdì 8 febbraio dalle ore 17:00 Antosala consiliare Palazzo di Città – Acireale

“I mesi che abbiamo impegnato in commissione ad ascoltare alcuni testimoni (giudici, tutori dell’ordine, giornalisti) che hanno vissuto in prima persona la tragedia dell’assassinio di Paolo Borsellino e degli agenti di scorta, l’approfondimento delle successive investigazioni e dei tanti, troppi processi di questi anni, sono stati illuminanti. La relazione conclusiva che presentiamo venerdì 8 ad Acireale descrive una Italia di cui occorre vergognarsi: la complicità di pezzi di Stato con pezzi di mafia ha dell’inverosimile. Eppure è successo: il depistaggio investigativo, la “confusione” processuale, infine l’affermarsi di una parte di verità con la sentenza, strepitosa ma non meno inquietante, del Borsellino quater a 26 anni di distanza. Nonostante tanti responsabili siano defunti e molti ormai imperseguibili, i fatti oggi conclamati (dalla Cassazione) ancor di più indignano e sconcertano. C’è un fil rouge che unisce gli assassinii di Falcone e di Borsellino alla trattativa Stato-Mafia (anch’essa ormai un fatto per sentenza della Cassazione) che fa rabbrividire. Io che ho contribuito alla redazione di questi documenti, consiglio di accostarsi alla relazione conclusiva e ai verbali a stomaco vuoto”.

(On. Nicola D’Agostino)