L’UNICO VOTO UTILE È QUELLO LIBERO

925

L”articolo 48 della Costituzione italiana dice: Il voto è personale, libero e segreto.
Confido negli elettori, affinchè possano oggi prendere coscienza e votare liberamente senza nessun tipo di condizioni.
Dopo varie amministrazioni che si sono susseguite, dopo tutte le delusioni che ci hanno aspettato all’angolo e che ci hanno pure portato a pensare che sarebbe stato meglio non andare più a votare e dopo che ci siamo giustamente lamentati per tutto quello che avremmo voluto e che non ci è stato dato, tutto quello che abbiamo perso e mai più ritrovato, oggi è l’occasione giusta in cui ci possiamo riscattare e riacquistare fiducia e speranza.
Vorrei che fosse un odioso voto libero, utile e non sprecato.

Noi, in questa giornata possiamo incidere con la matita il nostro pensiero, il nostro credo e i nostri ideali ed è un nostro sacrosanto diritto e dovere recarci alle urne.
Credo nel mio voto, credo che il cambiamento ce lo meritiamo, non credo più alle promesse ne alle belle parole, credo nei fatti concreti.
Sappiamo tutti che bisogna ripartire da zero, non è per niente facile confidare in un futuro roseo per la nostra città, quando si è persa la fiducia nelle istituzioni, nella politica, perchè fatta solo per mestiere, quando non si crede più alle promesse elettorali e sopratutto quando viene a mancare la fiducia in coloro che ci hanno fatto perdere le speranze e ci hanno disilluso.A ripensare oggi, ad alcuni che non hanno fatto quando potevano fare essendo al potere e ad altri che si sono disinterassati totalmente, guardandosi lo spettacolo a distanza, sognando solo un giorno di prenderselo quel maledetto potere, per proclamarsi oggi se votati gli unici salvatori della città.
Votiamo chi ci garantisce la concretezza e l’ntegrità.
Acireale resiste e noi con lei e ricordiamoci dentro la cabina elettorale che l’unico voto utile è quello libero.
Un in bocca al lupo a noi elettori/cittadini e che dio ce la mandi buona.
(Graziella Tomarchio)