NON È VERO MA CI CREDO E IL GRANDE SOGNO DI DANILO.

760

Ieri sera, presso il chiostro di Palazzo Cantarella, con il Patrocinio del Comune di Aci S.Antonio, va in scena un’esilarante commedia con interpreti di eccezione, facenti parte di una compagnia teatrale giovanissima, nata ad Acireale appena un anno fa.
La compagnia si chiama “Benvenuti al Teatro” e annovera nel suo cast, nomi importanti del teatro Italiano come Matteo Bonaccorsi che tra l’altro è anche regista della commedia d’eccezione e ancora: Marisa Giuffrì, Alfio Rogazione, Mariangela Sorbello, Rino Quattrocchi, Virginia Alibrandi, Daniela Citraro, Alfio Trovato, Giovanni Alibrandi, Nuccio Russo, Anna Maria Cannavò, Agata Cristaldi e Salvo Bonanno.
Tanti applausi per questa divertente commedia che ci riporta al teatro napoletano d’Autore, infatti, “Non è vero ma ci Credo” è un capolavoro della commedia italiana, tra le più belle, scritte da Peppino De Filippo, un testo teatrale che è diventato patriminio culturale e un classico del teatro napoletano e italiano.
Il tema riguarda la credenza popolare della Superstizione e del Portafortuna, il tutto interpretato in chiave comica, goliardica dagli attori che si susseguono sul palco e che portano avanti per tre atti con bravura e professionalità, facendo si che nel corso della serata le umane vicende si mutino e si evolvano fino ad arrivare ad un lieto fine.

Grazie alla sempre attenta organizzazione di Laura Galvagno e grazie alla generosità di tutti gli attori presenti in scena ieri sera, questa bellissima serata è stata pure l’occasione per una raccolta fondi dedicata ad un piccolo bambino bellissimo, di 5 anni che ha bisogno del sostegno di tutti per arrivare a realizzare il suo sogno che è quello, un giorno di poter camminare e correre come il suo fratellino.
Danilo, viene colpito da Emorragia Celebrale appena nato che lo costringe ad una Paralisi Celebrale Infantile, impedendogli, di muovere le gambe. Danilo subirà un intervento per migliorare la sua condizione, un intervento che prima facevano solo in America ma che oggi è possibile fare pure al Gaslini di Genova.Questa tecnica “RIZOTOMIA DORSALE SELETTIVA” è in grado di migliorare la funzionalità delle gambe di Danilo e in alcuni casi permette pure di camminare e correre; tutto quello che per noi è semplice normalità, mentre per Danilo è da sempre un sogno, quel sogno che tanto vorrebbe si realizzasse. Il bimbo dopo l’intervento, necessina di un lungo periodo di degenza al Gaslini per la riabilitazione e i giovanissimi genitori non possono certamente sostenere tutte queste spese, ecco che nasce cosi l’idea di Laura Galvano di sposare il sogno di Danilo, coinvolgendo le varie compagnie teatrali con cui lei collabora, a fare una raccolta fondi ad ogni spettacolo, così da poter aiutare il piccolo e la sua famiglia e tutti accettano con entusiamo.

Serata riuscitissima, pubblico attento, divertito durante tutto lo spettacolo e commosso quando dalla platea si sente una vocina che vuole a tutti i costi farsi sentire. Qualcuno si avvicina a lui col microfono e subito con disinvoltura prende la parola e dice: “Ciao sono Danilo e da grande voglio diventare una Rock Star”
Carissimo Danilo, ti auguriamo che tutti i tuoi sogni si realizzino e che tu possa sempre conservare quel sorriso bellissimo che nonostante tutto continua a splendere sulla tua bocca.

Un grazie a tutta la compagnia per aver sposato questa iniziativa di solidarietà, un grazie speciale a Giuseppe Mastrangelo, direttore di scena che ad ogni spettacolo si spende instancabilmente, affinchè tutto proceda per il meglio dalle scene, alle luci, ai suoni.Grazie a Laura Galvagno per il tuo senso del dovere e per riuscire a regalare sempre una speranza a chi è in cerca di sogni belli da realizzare.

(Graziella Tomarchio)