Palavolcan – Il GIS vince la gara ma la struttura è ancora...

Palavolcan – Il GIS vince la gara ma la struttura è ancora chiusa

0 485

ACIREALE – Redatta la convenzione, espletata la gara ed il GIS il 22 settembre 2017 si aggiudica la stessa per la gestione del Palavolcan di Acireale. Dopo quasi due settimane, però, la più importante struttura pubblica per lo sport rimane ancora chiusa, neinte squadre di volley, basket e calcio a 5 ma ancora insiste un grande catenaccio e cancelli chiusi. Ancora assente, oltre le associazioni sportive, anche la 104 Orizzontale Onlus, associazione da tanti anni attiva nel territorio con oggetto sociale il supporto e l’integrazione dei disabili. L’unica certezza, al momento, rimane solo un grosso lucchetto e struttura “al buio” senza attività al suo interno.

Saranno le normali procedure burocratiche, sarà che ancora un accordo non si è trovato tra l’Ente pubblico e il GIS, saranno altre motivazioni a noi al momento non note, ma il Palavolcan recuperato dopo la tromba d’aria del novembre 2014 e dopo l’incredibile vicenda sulla caldaia (siè aspettato per tanti mesi il collaudo della stessa) resta il fatto che ancora la struttura non è aperta. Rimangono interrogativi insoluti e rimane il dispiacere di trovare le porte ancora chiuse della più importante risorsa strutturale per lo sport.

Finanziata con fondi regionali il recupero completo del Palavolcan doveva essere il fiore all’occhiello della capacità amministrativa e doveva avere certamente un canale preferenziale per il completamento dei lavori e per la loro realizzazione ad opera d’arte. Forse il GIS pur vincendo la gara per la convenzione per la gestione della struttura di corso Italia ancora non ritiene opportuno dare inizio alla gestione del Palazzetto di corso Italia? Sono fatti che lasciano la città di Acireale senza spazi pubblici per le società sportive e le assoziazioni di volontariato.

Riteniamo necessario da parte del GIS e del Comune di Acireale far conoscere nel dettaglio le motivazioni per cui ancora i cancelli sono chiusi, anche perchè in questi mesi per la questione in oggetto abbiamo sentito, ascoltato e letto una vastissima gamma di dichiarazioni spesso in contraddizione l’una con l’altra.

Seguiamo con vivo interesse la vicenda del Palavolcan nella speranza che presto la struttura venga restituita ai tanti atleti acesi e alle associazioni di volontariato che da troppo tempo attendono di ritornare a far rivivere il Palavolcan.

(mAd)