Piccola storia di Jaci – La statua di Sant’Emidio.

672

Un nuovo terremoto ha colpito per l’ennesima volta le frazioni di Pennisi e Fiandaca. Simbolo scelto da quasi tutti gli organi d’informazione è quel che rimane della statua di Sant’Emidio vescovo, invocato come protettore dai terremoti.

Il Santo fu scelto come compatrono della parrocchia e la chiesa e’ affrescata con scene della sua vita, lavori eseguiti dal pittore acese Francesco Patanè. Nel 1937 si chiese licenza di erigere una statua nel sagrato.

Nel 1937 il nostro vescovo mons. Salvatore Russo autorizzò don Giuseppe Arcidiacono (parroco protempore di Pennisi) a collocare sul sagrato della chiesa un piedistallo con la statua e a provvedere alla sistemazione della piazza antistante.

Altro simbolo demolito dalla furia del sisma è la statua del Divino Redentore (in via Cerami).

Foto: Petra Sappa