Piccola storia di Jaci -Privilegio perpetuo della processione di San Sebastiano.

EPSON scanner image

 

Il Vescovo di Catania , mons Antonio Faraone, l’ 11 settembre 1571 concede il privilegio di portare la statua di San Sebastiano in processione per le strade di Aquilia. lo storico Gaetano Gravagno ci dice che il privilegio fu concesso  nella forma più ampia “processione con il clero e popolo” , per la città di Aci, il 20 gennaio di ogni anno “ac  perpetuis futuris temporibus” , la “nuova immagine seu statua del glorioso S.Sebastiano.

Nos enim agnoscentes praemissam in Dei reverentiam te honorem dicti Beati Sebastiani concedere recrtoribus et confratibus praedictis ceterisque alliis devotis incolis et habitatoribus paedictae terrae eiusque territorii Imaginem praedictam per dictam terram circumducere processionaliter cum clero et populo in die festivitatis praedicta singulis annis ac perpetuis futuris temporibus licentiam concedimus”.

Ricerche del compianto avv. Gaetano Gravagno pubblicate nel sua “La loggia Giuratoria e le Basiliche di Acireale” 1989 pag127