Piccola storia di Jaci – Ricordo del maestro Francesco Contarino

Pittore e scultore nasceva in Acireale il 26 gennaio 1925 , iniziava la sua esperienza artistica nel 1936 “a bottega”presso il marmista Giuseppe Finocchiaro dove lavorava come apprendista nella chiesa di Schillichenti. Dopo questa prima esperianza  entrava nel 1939 nella Scuola di Disegno, Plastica e Pittura Società del Mutuo Soccorso “Agostino Pennisi” diretta dal prof. Ciccio Patanè, dove vi rimase fino al 1959 quando apriva il suo laboratorio in via Antillo. In questo luogo iniziava la sua attività di scultore e pittore, molti suoi lavori si possono ammirare nel vicino cimitero, in tante chiese e palazzi di Acireale e dell’hinterland. Nel 1975 ritornava al Mutuo Soccorso, presieduto dal Cav. Leonardo Foti, come insegnante della scuola serale di disegno fino al 2012 , quando la scuola fu chiusa. Nel 2014 ritornava di nuovo, alla veneranda eta di 89 anni alla scuola di disegno serale, come lui stesso raccontava in un intervista del blog “l’eco delle Aci”.

Fu Socio d’onore del Mutuo Soccorso e Socio aggregato dell’Accademia degli Zelanti.

La foto dalla pagina di Michele Alì lo ritrae vicino al dipinto della chiesa della Madonna dei  Miracoli al cimitero, quando se ne paventava la demolizione.

Fonti biografiche da “Scillichenti – la chiesa e il paese” A.Leotta e R.Vasta