PRIMA IL DOPPIO VANTAGGIO, POI LA RIMONTA: AL TUPPARELLO E’ 2-2 CON...

PRIMA IL DOPPIO VANTAGGIO, POI LA RIMONTA: AL TUPPARELLO E’ 2-2 CON LA NOCERINA

0 536

(di Giorgio Cavallaro)

Solite disattenzioni e fantasmi sempre pronti a ripresentarsi. E’ un Acireale a metà quello delle ultime settimane. Una gara, quella contro la Nocerina, gestita col doppio vantaggio firmato Cocimano-Aloia ma le solite amnesie difensive hanno permesso poi agli ospiti di portare  a casa un punto.

3-4-3 classico per Infantino, con Sciannamè e Dadone in panchina e con il trio difensivo composto da Di Maio, Manes e Lordi. Torna Barraco dal 1′, Pannitteri sull’out di sinistra. In avanti ancora spazio ad Aloia nel ruolo di punta centrale. Granata allora che partono subito forte e al 6′ trovano già il gol del vantaggio con capitan Cocimano che da pochi  metri deposita in rete  il pallone a porta sguarnita. Quarto gol per il 10 acese, il secondo consecutivo dopo quello realizzato su calcio piazzato a San Cataldo.

Gestione del vantaggio dopo il gol con giro palla che manda in difficoltà gli avversari, costretti già a rivedere i piani qualche minuto più tardi effettuando il primo cambio. Al 27′ ancora Cocimano prova a pungere su un cross di Barraco, ma di testa non inquadra la porta. Al 38′ poi grande intervento del portiere avversario, abile a respingere una gran conclusione di Tumminelli. Sul finale di tempo, invece, tocca alla Nocerina impegnare Barbieri con Licciardi che intercetta di testa un pallone costringendo l’estremo difensore acese a smanacciare sulla linea di porta. Prima frazione che termina quindi col parziale di 1-0.

La seconda frazione inizia allo stesso modo della prima, con l’Acireale che trova il gol dopo pochi minuti: calcio di punizione calciato da Barraco e stacco di testa di Aloia che sigla il raddoppio. Secondo gol per l’attaccante di Olbia dopo quello realizzato alla Vibonese alla quinta giornata. Gara apparentemente in discesa per i granata, ma al 18′ la Nocerina accorcia grazie all’ennesima disattenzione dei padroni di casa in questo campionato che consente a Russo di siglare il 2-1.

Infantino corre ai ripari, dentro Sciannamè per Aloia ma è la Nocerina a premere sull’acceleratore. I campani ci credono e al 25′ trovano il gol del pareggio: da azione d’angolo Manzo svetta di testa regalando il 2-2 ai suoi. Grave disattenzione della retroguardia granata, ancora una volta su calcio piazzato dopo i tre subiti soltanto 7 giorni fa. Non accadrà poi più nulla fino al 50′, dopo 5′ di recupero infatti arriva il triplice fischio.

Un punto dal sapore amaro quello di oggi visto il doppio vantaggio che avrebbe permesso all’Acireale di agganciare il secondo posto a quota 25 punti. Diciotto le reti incassate fin quì dalla squadra di mister Infantino che molto dovrà lavorare sulle continue disattenzioni dei suoi, spesso costate care come nelle ultime due gare. Ancora nessuna novità, invece, sul fronte societario coi tifosi speranzosi che la questione si risolva presto. Domenica Acireale attesa in terra trapanese dove affronterà il Paceco, che oggi ha pareggiato 1-1 contro la Gelbison.

CLASSIFICA

TROINA 32

IGEA VIRTUS 24

NOCERINA 24

ACIREALE 23

ERCOLANESE 22

CITTA’ DI GELA* 22

VIBONESE* 20

SANCATALDESE 20

CITTANOVESE 19

PALAZZOLO 18

GELBISON 17

PORTICI 15

MESSINA 13

ROCCELLA 12

EBOLITANA 12

PALMESE (-5) 8

PACECO (-1) 7

ICOLA CAPO RIZZUTO 5