Revocato il finanziamento di 2 mln di euro per via Carico. Seminara: “Siamo alla follia”

1410

ACIREALE – Brutte notizie per quel che riguarda il finanziamento di due milioni di euro per via Carico. Il finanziamento era tra quelli ammessi ai fini delle messa in sicurezza di aree che si rendono pericolose durante le forti piogge.

Sulla questione il sindaco Alì ha affermato che “la causa è stata una carenza di documentazione”, sulla questione ha tuonato l’ex consigliere comunale Salvo Seminara che in una nota ha dichiarato: “Siamo alla follia. In questi cinque mesi l’Amministrazione cosa ha fatto per salvaguardare questi progetti? Nulla, se questi sono i risultati. Nascondersi dietro la scusa della mancanza di un RUP è superficiale e denota la mancanza di programmazione sulle priorità, in scadenza, dell’ente. Chiunque abbia una laurea in ingegneria, all’interno del Comune, può fare il RUP, e nel nostro Ente c’è ne sono diversi che possono ricoprire di già tale ruolo, ed altri possono essere abilitati con un semplice corso di 4 ore per acquisire i requisiti. Se mancano i RUP allora cosa hanno intenzione di fare? Perdere tutti i finanziamenti acquisiti? La documentazione, in specie, è risultata carente proprio per tale motivo. Mancanza di un progetto esecutivo che il RUP, che poteva e doveva essere sostituito, doveva produrre”.

Vi sono ancora altri finanziamenti che sono in una fase, per così dire, grigia e che vanno perfezionati e seguiti nel tortuoso iter burocratico. Ancora irrisolta come verrà gestito il finanziamento per lo stadio Tupparello e non abbiamo notizie per il CCR e, fatto importantissimo, non si sa ancora a che punto l’annosa questione della rimozione dell’amianto a Pozzillo.

(mAd)