Seminara, l’atto di indirizzo e una delega da consegnare.

415

Acireale – Il consigliere comunale de I Democratici, Salvo Seminara ha presentato un atto di indirizzo per la riqualificazione della pavimentazione del parcheggio antistante la chiesa di S. Cosmo in quanto, spiega il consigliere Seminara, le condizioni dello stesso non garantiscono più “l’incolumità pubblica”. Chiede il consigliere “democratico” di inserire al primo anno del piano triennale delle opere pubbliche.

E’ un atto che speriamo venga accolto perchè il miglioramento delle infrastrutture e del decoro urbano sono sempre indici fondamentale per la vivibilità di una comunità.

Il consigliere Salvo Seminara va anche segnalato, in questi giorni è già un miracolo, perchè “I Democratici” (di cui è capogruppo) è il gruppo che è rimasto fedelmente tra le fila della maggioranza senza “perdere” nessuno dei loro componenti. Un gruppo quello de “I Democratici” che malgrado la loro aderenza alla linea amministrativa non ha esponenti nella giunta amministrativa. Di fatto gli assessori Fichera, Ardita e D’Anna sono della stessa area politica di appartenenza ma non svolgono il loro ruolo garzie a questa appartenenza ma perchè candidati alle primarie di Cambiamo Acireale. Nelle regole delle primarie indette da Cambiamo Acireale vi era, infatti, che i candidati alle primarie, in caso di vittoria alle elezioni, sarebbero stati indicati come assessori. Ed è quello che avvenuto, non è invece successo che tra i consiglieri comunali de I Democratici si nominassero assessori. Nulla.

Resta evidente che nella necessità assoluta di designare la delega alla protecione civile e ai vigili urbani, la stessa dovrebbe essere ricoperta da un componente del gruppo sopra indicato.  La delega vacante sarebbe auspicabile venisse immediatamente consegnata a quello che abbiamo indicato come persona responsabile e attenta. Il consigliere comunale Salvo Seminara dovrebbe, secondo la grammatica politica più evidente, ricoprire il ruolo di assessore prot. civile e VV.UU andando così a mettere mano alla viabilità e a “regolare” gli automobilisti indisciplinati.

(mAd)