Spazi per i bambini alla villa Belvedere. L’assessore Fraschilla “iniziati i lavori per il parco giochi inclusivo”

331

ACIREALE – Una città povera di spazi verdi e di spazi dedicati alla socialità per le famiglie e i bambini. Una carenza che è anche indice di poca vivibilità in una città di 52 mila abitanti che ancora oggi vede i piccoli dover “migrare” nei paesi vicini per trovare un minimo di spazi per giocare, per socializzare e per stare qualche ora lontano dal traffico e dal caos urbano.

Finalmente, però, alla villa Belvedere si aprono spazi per i piccoli e sono spazi ludici inclusivi perchè dotati di giochi per tutti. Un significato importante per sopperire alla carenza di spazi sociali e perchè tutto ciò avviene alla villa Belvedere un luogo che ancora oggi dopo anni è stato ed è il simbolo del degrado e della cattiva gestione dei fondi europei.

La novità? La realizzazione di un parco giochi inclusivo che dovrebbe vedere la luce entro il 5 dicembre 2018 e che si spera possa essere l’inizio di un percorso di attenzione verso i più piccoli.

Abbiamo sentito l’assessore alle politiche sociali Palmina Fraschilla.

Afferma l’assessore Fraschilla: “Oggi (01/10/2018 n.d.r.) sono iniziati i lavori per la realizzazione del parco giochi inclusivo, realizzo un desiderio a cui lavoro da due anni, e adesso in qualità di assessore e di cittadina sono felice che sarà portato a compimento. Il parco giochi sarà allestito con i giochi per i bambini ma, soprattutto, per tutti ed è per questo che lo abbiamo chiamato “inclusivo”.  I bambini acesi avranno la possibilità di usare questo spazio per confrontarsi perché non è solo un parco giochi ma un vero e proprio laboratorio all’aria aperta in cui tutti i bambini, al di la del fatto che si possa trattare di bambini normodotati o con disabilità, avranno la possibilità di confrontarsi e stare insieme, istaurare legami e amicizie.  Il parco giochi inclusivo sarà realizzato nella parte della villa belvedere – zona ex angolo di paradiso – e in brevissimo tempo sarà accessibile a tutti, insieme al parco verrà ultimata e aperta al pubblico la biblioteca dei bambini. Il progetto ha avuto un costo di 35 mila euro di cui 15 mila euro finanziato con il bilancio partecipato del 2016 e 20 mila euro con il bilancio partecipato del 2017. I lavori saranno completati entro il 5 dicembre 2018 e speriamo di poterlo inaugurare l’8 dicembre di quest’anno.”

E’ una buona notizia e speriamo che possa essere il primo passo di una lunga serie di attenzioni al mondo dei bambini, della disabilità, dell’integrazione e della vivibilità.

(mAd)