Tags Posts tagged with "antonio coniglio"

antonio coniglio

0 361

Il SUAP è responsabile di tutti i procedimenti amministrativi relativi alle attività economiche e produttive di beni e servizi e di tutti i procedimenti amministrativi inerenti alla realizzazione, all’ampliamento, alla cessazione, alla riattivazione, alla localizzazione e alla rilocalizzazione di impianti produttivi, ivi incluso il rilascio delle concessioni o autorizzazioni edilizie. La regolamentazione del SUAP è disciplinata dal D.P.R. 160/2010.

Abbiamo sentito l’assessore alle attività produttive del Comune di Acireale Antonio Coniglio.

mAd: Assessore Coniglio ci fa capire bene cosa è cosa cambia con il SUAP, sportello telematico?

L’assessore alle Attività Produttive Antonio Coniglio: “Continuiamo a ripresentare la piattaforma SUAP perché quando c’è un cambiamento è sempre necessario un periodo di sedimentazione e metabolizzazione dello stesso. Il SUAP telematico è un obbligo normativo nel senso che la legge prevede che lo sportello unico delle attività produttive, piattaforma dove rientrano tutti gli atti riguardanti le attività produttive e deve essere telematico, ovvero informatizzato che si inquadra all’interno del percorso di de materializzazione, semplificazione e trasparenza dei procedimenti”.

mAd: Il Comune di Acireale era inadempiente, ovvero non aveva ancora attivato questa modalità?

L’assessore alle Attività Produttive Antonio Coniglio: “Appena sono stato designato assessore ho voluto sin da subito, insieme ai dirigenti e agli uffici, iniziare un percorso di adeguamento. E’ stato realizzato un portale telematico e oggi tutti gli atti vengono fatti telematicamente attraverso la firma digitale, con indirizzo di posta elettronica certificato. Ovviamente abbandonare completamente il cartaceo è un passaggio che richiede del tempo ma dobbiamo abituarci tutti”.

mAd: Ieri (11/10/2017) ancora un incontro per far conoscere la piattaforma. Con chi vi state incontrando esattamente?

L’assessore alle Attività Produttive Antonio Coniglio: “Ci incontriamo con i professionisti, con i cittadini e con tutti coloro che hanno a che fare con lo sportello unico per le attività produttive che incrocia una molteplicità di interessi. Anche se si vuole presentare un’istanza per inizio di un’attività commerciale si deve passare dal SUAP. Il portale SUAP è un portale che va sempre aggiornato anche ascoltando quali sono i problemi dei professionisti perché certamente si potranno riscontrare delle criticità che nel corso dei mesi dobbiamo riuscire a modificare e risolvere per arrivare ad un modello che sia il migliore possibile”.

#fancity

0 2690

ACIREALE – Fiera dello Jonio al centro e con prodotti selezionati ripropone anche quest’anno la formula vincente delle passate edizioni. In questi giorni si montano gli stands che ospiteranno gli operatori dei settori merceologici selezionati per la nota fiera acese. Una formula che per le passate edizioni ha riscosso i pareri favorevoli dei cittadini che hanno apprezzato il nuovo format e la nuova location.

A proposito della location e della messa in opera degli stands non mancano le contestazioni. Abbiamo sentito Pietro Litrico (esercente) e l’assessore al turismo Antonio Coniglio.

Pietro Litrico (esercente): “Trovo assurdo che per posizionare delgli stand in centro storico si debba perforare il basolato lavico, il danno si vedrà ancor di più quando verrà smontato il tutto, in questa città mi dispiace dirlo manca la cultura del bello! Ripeto è uno scempio tutto ciò che è stato fatto. P.S. Questa volta chi è il Tano di Aci di turno?”.

Antonio Coniglio ass. cultura e turismo: “Come ogni anno i tasselli degli stands vengono messi nelle fughe del basolato. Lo stesso non viene bucato ma l’intervento è nella fuga. Il basolato presenta le fughe in cemento ed è li che si perfora per l’impianto degli stands. E’ possibile che chi le vede pensa che sia stato perforato il basolato ma non è così”.

Perforazioni con polemiche e, come sempre, si spera che prevalga il buon senso e che la formula della Fiera dello Jonio al centro possa portare vantaggi agli espositori e buoni acquisti da parte degli acesi e dei visitatori.

(mAd)

 

0 2081

Acireale – L’assessore Coniglio “fino al 30 sett. il Duomo resta chiuso h 24”

L’assessore Coniglio: “Sottolineo che, sotto il profilo politico, per noi la chiusura del Duomo è definitiva. Ho indicato il percorso: l’ordinanza che è sperimentale perché deve essere così in attesa del put ed immediatamente dopo il put. Lo specifico di modo che non ci siano dubbi sulla volontà politica che sul Duomo si è espressa con chiarezza”.

Dalle nostre pagine “social” interviene anche il sindaco Roberto Barbagallo che afferma: “Premesso che la ztl (Partendo dal Duomo come area minima di base) è inserita nel nostro programma elettorale ad oggi abbiamo avviato delle sperimentazioni in attesa del Put indispensabile, anche giuridicamente, ad una chiusura definitiva di un’area che ognuno di noi immagina e pensa in modo differente. La sperimentazione si concluderà con l’approvazione del Piano che l’università insieme ai cittadini, agli attori commerciali ed il consiglio comunale stanno preparando. Arriverà una delibera in consiglio comunale ed ognuno sarà chiamato ad esprimersi in tal senso. Solo dopo si chiuderà definitivamente l’area. Ciò non significa che a settembre si riapra tutto assolutamente, anzi. Speriamo in una accelerazione verso la definizione del Piano comunque entro il 2017 in modo da fare una scelta definitiva suffragata da una partecipazione della Città e da un Piano Urbano del Traffico approvato. Questo il percorso anche giuridico della questione che da almeno 20 anni fa discutere”.

(mAd)

0 934

Oggi e domani siamo invitati al centro a visitare un evento che Acireale ha ottenuto dopo i successo riscosso a Londra e Catania.

Pop Up Market Sicily ci propone quello che abbiamo sempre desiderato che avvenisse nelle nostre fiere e mercatini.

La valorizzazione del prodotto artigianale locale, quello di qualità, il vintage e non le cianfrusaglie.
Abbiamo criticato la vecchia Fiera dello Jonio, la nuova è salita di livello al Pop Up Market Sicily ci renderemo conto del target che è necessario raggiungere. Non torneremo ai fasti della Fiera Franca, ma potremo tornare ad esserne orgogliosi.

Per l’occasione DJ e gruppi musicali si alterneranno con ottima musica.

Le nostre Basiliche rimarranno aperte, la monumentale di San Sebastiano, la Cattedrale con la meridiana e con la Reale Cappella di Santa Venera e la raffinata ed elegante San Pietro e Paolo.

Una capatina al centro si rende necessaria.
Non farete un favore all’Assessore Coniglio, ma a voi stessi.

Ci vediamo!

 

Viva Acireale, Viva Santa Venera

santodimauro dottorziz