Tags Posts tagged with "eralavò"

eralavò

0 731

ACIREALE- Eventi, laboratori, danza, spettacoli, musica, presentazioni di libri, concerti, mostre e tutto quello che potete immaginare nella terza edizione del festival che narra il piacere di narrare.

Sabato 20 e Domenica 21 maggio in Piazza Santa Maria del Suffragio, a partire dalle ore 16.00
eralavò festival delle storie è organizzato da associazione culturale eralavò con il contributo del Comune di Acireale
#eralavò2017

Sabato ore 20, postazione n° 10

“Le voci smarrite” di Italo Spada
Presenta Nino Leotta, con le voci di Maria e Florinda accompagnate dal Sax di José Marano.

“Chiudere gli occhi e sentire delle voci. Che dicono la vita che scorreva tra vie e vanedde e negli angoli di un quartiere. ITALO SPADA, che è nato ed ha vissuto nel “Quartiere dei Morti” di Acireale, riporta e ripete quelle voci con la sua parola incantata. Che ti fa percepire il palpito di un popolo che vibra in un tempo che non può perdersi nel tempo”.

Sabato ore 17:30, postazione n°2

Lou See, sempre all’altezza – “Lou See , sempre all’altezza della situazione… giochi , bolle e palloncini per sorprendere ed intrattenere grandi e piccini..”

0 824

tre-eventi-copUn grande colorato week end ad Acireale arricchito da grandi successi sportivi, partecipazione studentesca ad attività sportive, il quartiere Suffragio che vive e si riempie di gente con Eralavò.

Il fine settimana inizia bene con la bella partecipazione all’evento “Scuole in sport” organizzato dall’ammministrazione comunale acese che ha sposato l’idea del consigliere comunale Lorenzo Leotta. Largo Francesco Vecchio per due giorni è stato luogo di festa, di sport, di sana socializzazione e onesta competizione. Ed è stato emozionante vedere il grande piazzale riempirsi di giovani, vederlo con le attrezzature sportive prendere vita e portare con dignità il nuovo nome che gli è stato consegnato.

Al quartiere suffragio la domenica per la musica, le mostre, i tanti racconti. Le strade del Suffragio si sono riempiti di una folla multicolore, di racconti, di bambini di performance e di sorrisi. L’iniziativa dell’Arci ha avuto il merito di parlare a tutti dagli adulti ai bambini e lo ha fatto con una modalità trasversale che è certamente la nota più bella dell’iniziativa.

I ragazzini dell’Acireale calcio a 5 (categoria allievi) sono campioni d’Italia. Sotto di tre gol sono riusciti a rimontare e battere il Napoli nella finale che ha assegnato lo scudetto tricolore. Acireale, sembra incredibile, ha vinto il campionato della massima serie italiano. Sono allievi, ragazzini ed è questa la nota più bella perchè dai giovani si deve ripartire. Il lavoro paziente e puntuale del responsabile del settore giovanile Paolo Todaro ha dato i suoi frutti. Un team quello dell’Acireale calcio a 5 che ha vissuto una stagione difficile, che ha dovuto allenarsi e giocare lontano dal Palavolcan inagibile, che ha lottato contro tutto e tutti ed è giunto alla meta. Vittoria in finale ed abbiamo i nostri piccoli campioni d’Italia. Commovente.

Acireale per un week end ha meritato di essere vissuta ed è un particolare che deve far capire a tutti che la vivibilità, lo sport, il racconto, il recupero degli spazi, delle periferie è  il modo migliore per produrre onde positive che tanto servono alla nostra bella e maledetta città.

(mAd)