Terremoto, previsti in decreto 312 milioni di euro. Il sindaco Alì: “Vanno dichiarati i danni riportati entro il 6 marzo”

ACIREALE – Il sindaco di Acireale riporta il resoconto dell’incontro avvenuto in videoconferenza con il sottosegretario Crimi. All’incontro oltre al sindaco e il vicesegretario presente anche il dott. Borrelli e il commissario Foti.

Buone notizie per quel che riguarda il decreto che deve finanziare la ricostruzione, ancora disagi per la viabilità ma i più rilevanti saranno affrontate già a partire da lunedì 25 febbraio. Nel suo resoconto il sindaco sottolinea l’importanza della data ultima per segnalare i danni riportati a causa del sisma di S. Stefano.

Stefano Alì (sindaco di Acireale): “Sono stato in videoconferenza con il sottosegretario Crimi, con il dott. Borrelli responsabile della protezione civile nazionale e con il commissario Foti. Il primo dato importante è quello che sono stati previsti 312 milioni di euro per la ricostruzione, una cifra più significativa rispetto ai 100 milioni che erano previsti all’inizio. Adesso è’ importante iniziare con una serie di operazioni che riguardano sia il Comune che i privati, bisogna quantificare meglio l’intervento che è stato richiesto. E’ assolutamente importante che le attività produttive colpite dal sisma indicano il danno riportato entro il 6 marzo. Ricordo anche che va indicato il danno non solo materiale ma anche di un eventuale mancato guadagno. Ad esempio un “bed and breakfast” che non ha riportato danni dal terremoto ma si trova dentro l’area che è stata colpita ed ha subito un danno relativo al calo del fatturato, che deve essere dimostrato, può fare domanda di risarcimento. Il decreto dovrebbe essere pubblicato tra la fine di febbraio e l’inizio di marzo. Il decreto prevederà la nomina di un nuovo commissario straordinario per la ricostruzione e il commissario Foti si occuperà dell’emergenza, questa sembra essere l’indicazione che ci hanno dato. Il commissario straordinario disporrà di un ufficio con dieci funzionari e darà quaranta tecnici che saranno dislocati nei vari comuni al fine di accelerare le operazioni.  Per quel che riguarda la viabilità lunedì partiranno i lavori in via Cordovado e saranno eliminati una serie di detriti presenti ancora in alcune strade. Ieri è stata aggiudicata la gara per via Sciara Pennisi e lunedì dovrebbe essere aggiudicata la gara per via Cantagallo.  Il problema serio che abbiamo è quello relativo agli immobili inagibili che creano rischi sulla pubblica via, abbiamo avuto la promessa dei Vigili del Fuoco che faranno gli interventi al campanile di Aci Platani. Infine il commissario Foti ci ha assicurato che finanzierà tutti gli interventi di messa in sicurezza e demolizione degli immobili per i quali, però, è necessario presentare dei progetti. In questi giorni sto firmando le ordinanze di demolizione“.

(mAd)