Ti parlerò d’amor: antologia di poesie di Rita Caramma

Ti parlerò d’amor: antologia di poesie di Rita Caramma

0 481

Ti parlerò d’amor, cantava Wanda Osiris, lanciando rose e facendo sognare il pubblico maschile.
“Ti parlerò d’amor” è una selezione dell’autrice tra le sue poesie scritte negli anni intercorrenti tra il 1999 ed il 2015.
I fiori che vengono lanciati dalla poetessa-giornalista sono quelli del suo animo sensibile.
La poesia di Rita Caramma, affronta più temi, spaziando dal sentimento alla cronaca, con occhio attento  ai fenomeni della società in evoluzione, siano essi positivi o negativi.

Sono rimasto particolarmente colpito da “La casa sul mare” , “Guardando mia madre” e “A mio padre” la dolce melanconia dei ricordi del passato che riaffiorano, il tempo che passa (un’altra giornata si perde per la via) e l’inesorabile panta rei; lo stesso tempo (girovaga in altalene senza corde) che Rita Caramma in altre poesia sembra voglia cristallizzare per rendere tutto eterno e senza tempo.
Come senza tempo sono i fascino e l’eros, cantati con sfumature così leggère che la carnalità (danze di suoni preziosi) sa di pulito.
Ma di pulito, ne di dolce sanno la violenza e la sopraffazione sulla donna, quando l’uomo (il cavaliere arrivò) scende i gradini del degrado.
E proprio la poesia Gonne, per me è la più bella di tutta l’antologia, è un grido d’accusa perchè non sia mai più tolto a nessuno il diritto di sognare.

.            .             .             .

Questa sera (19/05) Rita Caramma e Italo Spada vi aspettano alla Sala Costarelli alle ore 18,00 per parlarne con voi.

santodimauro
dottorziz