Vigo Fuccio – La Spina e Fanciulli. Resoconto dell’incontro tra i genitori e l’ass. Fraschilla

1554

ACIREALE – Stamattina (18/01/2019) alle ore 10.00, con la mediazione del consigliere comunale Renna, si è tenuto un incontro tra alcuni genitori della Vigo Fuccio – La Spina e della “Fanciulli” e l’assessore Palmina Fraschilla.

E’ stato un incontro aperto, chiaro e senza tanti preamboli in politichese. I genitori chiedono una soluzione che non sia quella, al momento attuata, dei doppi turni. Chiedono di sapere quando e come verrannno sistemati i loro figli affinché possano seguire gli studi e andare a scuola nelle normali ore antimeridiane.

L’assessore Fraschilla ha affermato che al momento vi sono due progetti per recuperare la piena funzionalità della scuola Vigo Fuccio – La Spina, rispettivamente uno per un importo di 80mila euro ed un altro di 200mila euro. Sempre l’assessore ha affermato che “si sta cercando di velocizzare l’iter per portare le diciotto classi all’interno dell’Istituto S. Luigi, visto che l’istituto ha prodotto, proprio in questi giorni, tutta la documentazione per ospitare in sicurezza i bambini”.

Non ancora convinti dei tempi tutti i genitori presenti hanno chiesto che venissero indicate delle date precise in cui finiscono i doppi turni e si possa dare corso al trasferimento al S. Luigi.

La discussione sui tempi non ha ancora avuto risposte chiare, infatti l’assessore Fraschilla ha aggiunto che al S. Luigi, nei locali che dovranno ospitare gli alunni, “le aule sono da tinteggiare e questo richiede almeno una settimana di tempo”.

La pratica per il trasferimento al S. Luigi è stata già avviata e si aspetta il via dell’ufficio tecnico del Comune per quel che riguarda l’importo da pagare mensilmente. Ricordiamo che è stato richiesto un fitto mensile di 5mila euro senza l’uso della palestra o di 6 mila euro con l’uso della struttura sportiva.

Genitori non ancora soddisfatti visti i tempi incerti tanto che è stato coinvolto nel tavolo dellla discussione il dirigente Licciardello che ha confermato che la struttura del S. Luigi è idonea, adesso l’ufficio tecnico deve formalizzare il prezzo richiesto dall’istituto, dopo che l’ufficio tecnico accetta il costo di affitto si dovrà consumare un altro passaggio che è quello di chiedere al COR l’autorizzazione a procedere al trasferimento al prezzo sopraindicato.

L’incontro si è concluso con la volontà dei genitori ad avere risposte certe sui tempi in quanto nessuno dei presenti (tanti rappresentavano anche altri genitori non presenti) è ancora disposto a sottoporrre i propri figli e tutta la famiglia allo stress dei doppi turni.

(mAd)