Villa Pennisi in Musica 2017 – ACIREALE 2-13 agosto

Villa Pennisi in Musica 2017 – ACIREALE 2-13 agosto

0 625
Acireale Catania 1/13 Agosto 2016 - Villa Pennisi in Musica - Res ©Flavio Ianniello

MUSICA SENZA FRONTIERE: Ezio Bosso, Solis String Quartet, Ilaria Graziano e Francesco Forni tra gli ospiti di quest’edizione e una novità: #DestinazioneClassica una serie di concerti nell’Aeroporto di Catania ispirati alle rotte dei voli in partenza.

Ad Acireale dal 2 al 13 agosto una kermesse musicale unica in Italia che coniuga grande musica, architettura, design ed eco-sostenibilità.

Anche quest’anno Villa Pennisi in Musica offre una visione diversa e di quello che è un Festival estivo con la sua formula di “cantiere musicale” che unisce una Summer School nella quale sono affrontati tutti gli aspetti relativi alla formazione di professionisti della musica dal vivo e un Festival di Musica.

La novità di questa edizione – in collaborazione con SAC, società che gestisce l’aeroporto di Catania – è #DestinazioneClassica, un ciclo di quattro mini-concerti, eseguiti da formazioni cameristiche internazionali ospiti di VPM17, sullo sfondo delle architetture contemporanee del terminal. In programma, brani di autori europei legati ad alcune destinazioni dei voli del giorno. Ulteriori dettagli dell’inedito progetto saranno illustrati a seguire.

Come di consueto a Villa Pennisi saranno abbattuti i limiti di genere aprendo un canale di comunicazione tra il pubblico della “classica” e quello della musica popolare. Il festival infatti apre il 2 agosto con Ilaria Graziano e Francesco Forni, giovane duo napoletano acclamato da pubblico e critica in un concerto a Santa Maria La Scala, frazione sul mare di Acireale in una cornice mozzafiato sul porticciolo del piccolo borgo. Si prosegue il 3 agosto con i Solis String Quartet in piazza Duomo e il loro progetto Vesevus, una rilettura del repertorio napoletano del Cinquecento e del Seicento che ne rispetta le melodie, ma ne aggiorna armonie e ritmi con gusto di derivazione di volta in volta jazzistico, folk, cameristico e contemporaneo. Dal 4 al 7 agosto una serie di concerti di classica sparsi per la città. L’8 agosto ci sarà l’inaugurazione della struttura ReS – fulcro del workshop di ArchLAB di VPM – con la messa in scena del Combattimento di Tancredi e Clorinda ad opera dell’Ensemble Alraune, sulla scia delle celebrazioni per i 450 anni della nascita di Claudio Monteverdi. Il 9 agosto docenti e studenti insieme sul palco in un programma eclettico da Bach a Cage, mentre il 10 agosto  Fabien Thouand – primo oboe della Scala e docente dei corsi di VPM presenterà suo disco Deutsche Grammophon accompagnato al pianoforte da Andrea Rebaudengo. L’11 agosto Michele Campanella che ha appena inciso la Sonata di Listz in si minore per la prima volta nella sua lunghissima carriera, presenterà il suo ultimo CD (VDM records). Il 12 agosto il Sestetto Stradivari si esibirà in una serata dedicata a Strauss e a Pirandello, con la partecipazione dell’attore Fiorenzo Madonna che interpreterà la novella Stefano Giogli, uno e due, ideale ponte tra Capriccio e Metamorphosen di Strauss. Chiude la nona edizione del festival, il 13 agosto, Ezio Bosso, pianista, compositore e direttore d’orchestra di grande versatilità, ospite per la terza volta a VPM, questa volta con il programma Carta Bianca a EZIO BOSSO insieme agli studenti del suo corso di interpretazione Musica Libera e con gli altri artisti di VPM.

_______________________________________________________________

VILLA PENNISI SUMMER SCHOOL

Si crea e si costruisce il palcoscenico, si realizza l’illuminazione più adatta, si studia la migliore propagazione possibile del suono prodotto sulla scena e si prepara, infine, l’esecuzione dal vivo. Gli studenti, i giovani talenti e i Maestri d’eccezione collaborano quindi per progettare e costruire ReS – RESONANT STRING SHELL, una SCENA ACUSTICA che ottimizza la fruizione della musica da camera all’aperto. ReS ha vinto il PETER LORD AWARD 2015, assegnato dall’Institute of Acoustic (UK) per la sua eccezionale e innovativa progettazione acustica.

OFFERTA DIDATTICA e FORMATIVA

ARCH LAB – workshop di autocostruzione tenuto da Gridshell.it, sotto la guida del Prof. Sergio Pone del DIARC di Napoli e dell’ingegnere acustico Serafino Di Rosario. Studenti di tutta Italia costruiranno da zero ReS – Resonant String Shell – scenografia acustica per il perfetto concerto all’aperto NON amplificato. –

INFO http://www.vpmusica.com/archlab/

SOCIAL LAB – novità dell’Edizione 2017 – Organizzato e tenuto dal prof. Davide Bennato lo scopo del modulo è quello di sviluppare in maniera collaborativa delle strategie di comunicazione della cultura che usino i social media come principale strumento di comunicazione. INFO http://www.vpmusica.com/social-lab/

MASTERCLASS – sono i Corsi di Alto perfezionamento musicale di Villa Pennisi in Musica. Oltre agli habitué Michele Campanella e Sestetto Stradivari, ci sono le conferme di Roberto Gonzalez – Primo violino della ANSC e  Fabien Thouand – primo oboe de La Scala di Milano.  INFO http://www.vpmusica.com/masterclass/

MUSICA LIBERA – dopo il grandissimo successo del concerto di chiusura dell’edizione 2016 di VPM Ezio Bosso torna ad Acireale con il progetto Musica Libera che offre varie modalità di partecipazione: portare un brano che si vuole approfondire col Maestro, un brano che si vuole provare o un programma che si sta preparando per un concerto o un esame, una composizione personale da confrontare, si potranno portare domande inerenti alla musica e sul come fare musica. Si parlerà di fare musica, di suono, di sicurezza di sé, di memoria, di tecniche di ascolto, di suono e di spazio e di tanto altro. Tutto questo prendendo spunto dal creare musica come atto condiviso, che rende ognuno protagonista e suono.

INFO – http://www.vpmusica.com/ezio-bosso-musica-libera/

 

PROGRAMMA VPM FESTIVAL

2  agosto

Porticciolo di Santa Maria la Scala
ore 21.00

Ilaria Graziano & Francesco Forni

www.ilariagrazianofrancescoforni.com

3 agosto

Piazza Duomo – Acireale
ore 21.00

Solis String Quartet in “Vesevus”

4 agosto

Auditorium Galileo Galilei
ore 21.00

Vincitori Concorso Lirico Internazionale “Simone Alaimo”
Floriana Cicìo, soprano
Luisa Saitta, soprano
Mario Sollazzo, pianoforte

Musiche di Vincenzo Bellini, Giacomo Puccini, Gaetano Donizetti, Wolfgang A. Mozart

5 agosto

Largo Giovanni XXIII
ore 21.00
Musica sotto l’Arco

Sicilian Horn Ensemble

6 agosto

Auditorium Galileo Galilei
ore 21.00
Massimo Spada, pianoforte
Diego Romano, violoncello

Musiche di Sergei Rachmaninov

7 agosto

Palazzo di Città – Acireale
ore 21.00
Quartetto Falstaff

8 agosto

Villa Pennisi – Acireale
ore 20.30
Presentazione dei lavori di Arch Lab – ReS 6.0 – Peter Lord Award Winner

ore 21.00
Opening Gala Concert
“Il Combattimento” – celebrazioni per il 450° anniversario della nascita di Claudio Monteverdi
Ensemble Alraune con Fiorenzo Madonna
http://ensemblealraune.com

Musiche di Claudio Monteverdi

 9 agosto

Villa Pennisi – Acireale
ore 21.00
Maestri e Allievi insieme sul Palco

Musiche di John Cage, Johan Sebastian Bach, Gustav Holst

10 agosto

Villa Pennisi – Acireale
ore 21.00
“Der Wanderer” – Presentazione disco Deutsche Grammophon
Fabien Thouand – oboe
Andrea Rebaudengo – pianoforte

Musiche di Franz Schubert e Robert Schumann

11 agosto

Villa Pennisi – Acireale
ore 21.00
“In viaggio con Listz” – conversazione concerto
Michele Campanella – pianoforte

Musiche di Franz Listz

12 agosto

Villa Pennisi – Acireale
ore 21.00
“Metamorphosis”
Sestetto Stradivari con la partecipazione di Fiorenzo Madonna

Musiche di Richard Strauss

13 agosto

Villa Pennisi – Acireale
ore 21.00

Carta Bianca a Ezio Bosso

Musiche di Ezio Bosso, Antonio Vivaldi, Georg Telemann

VILLA PENNISI in MUSICA

Villa Pennisi Musica nasce nel 2009 per volere dell’Associazione M.A.R. Musica – Arte – Ricerca.  Una piattaforma moderna di produzione d’idee, partner innovativo per chi richiede alla cultura di divenire spettacolo senza perdere la profondità e i contenuti che la rendono arte. Prendendo spunto dall’opera di Francesco Pennisi (1934-2000), compositore, scrittore, grafico e pittore, fondatore di Nuova Consonanza, nato ad Acireale e cresciuto tra le mura dell’omonima villa, negli ultimi cinque anni l’Associazione MAR ha dato vita a concerti e spettacoli arricchendo l’offerta culturale e turistica di Acireale allo scopo di sviluppare un sistema di produzione integrato e autosufficiente. Corsi, concerti, workshop, seminari, installazioni, tutto ciò che contribuisce a emozionare e avvicinare il pubblico alle discipline artistiche trova in MAR un luogo ideale di realizzazione.

COSTRUIRE E PENSARE SOSTENIBILE

Tutti i materiali utilizzati per VPM sono a basso contenuto di energia grigia (sostenibilità ambientale) e a basso costo (sostenibilità sociale), con attenzione a tutto il ciclo produttivo. Così la struttura/palco (ReS – Resonant String Shell), costruita nella sua prima versione durante l’edizione 2012 su progetto di Gridshell.it e Buro Happold Engineering – International, è divenuta oggi l’oggetto di una ricerca promossa dall’Associazione MAR (che organizza VPM) e condotta dagli autori con l’integrazione dell’Università Federico II Napoli.  

Il cuore delle attività sarà come sempre Villa Pennisi, magnifico palazzo ottocentesco, già dimora dei reali d’Italia e sede del Grand Hotel de Bains, nella quale crebbe Francesco Pennisi, compositore fondatore di Nuova Consonanza.

EZIO BOSSO

Ezio Bosso Direttore D’orchestra, Compositore, pianista all’occorrenza come ama definirsi, Bosso nasce a Torino in una famiglia operaia ma sin dai precoci esordi dimostra quella tensione a superare i confini nazionali che ha caratterizzato tutta la sua lunga carriera. A 16 anni debutta in Francia come solista, compie poi gli studi di composizione e direzione d’orchestra all’Accademia di Vienna e collabora con diverse orchestre europee.

Eclettismo, versatilità e generosità sono i tratti distintivi del suo percorso artistico ed è ricca la lista delle collaborazioni con prestigiose istituzioni musicali e con stagioni concertistiche dove si è esibito come compositore o esecutore, come direttore d’orchestra o membro di formazioni cameristiche: Royal Festival Hall di Londra, Sydney Opera HousePalacio de Bellas Artes di Città del Messico, Teatro Colón di Buenos Aires, Carnegie Hall NYC, Teatro Regio di Torino, Houston SymphonyAuditorium Parco della Musica Roma, Teatro Comunale di Bologna, Festival di PereladaTeatro La Fenice di Venezia, Teatro Carlo Felice di Genova, Lac Lugano, KKL Luzern.

Vincitore di importanti riconoscimenti, come il Green Room Award in Australia (sinora è l’unico non australiano premiato) o il Syracuse New York Award in USA, la sua musica è commissionata o utilizzata dalle più importanti istituzioni operistiche mondiali come Wiener StaatsoperRoyal Opera HouseNew York City BalletThéâtre du ChâteletSan Francisco BalletTeatro Bolshoij di Mosca per citarne alcune; da prestigiosi coreografi (Christopher WheeldonEdwaard LiangRafael Bonachela), per la musica di scena di opere teatrali da registi di fama come James Thierrée e nel cinema da registi di fama internazionale, quali Gabriele Salvatores. A Londra, dove risiede da tempo, è stato lungamente direttore artistico di The London Strings.

Importanti anche le collaborazioni con grandi solisti, fra cui vale ricordare il rapporto che lo lega al violino solista Sergej Krylov, con cui nel 2014 debutta con la Fantasia per Violino e Orchestra alla testa della London Symphony Orchestra.

Nel 2015 The Arts News Paper e Penelope Curtis, direttore di Tate Britain, hanno definito il suo concerto alla Ikon Gallery – tenutosi all’interno dello spazio d’esposizione dell’opera pittorica 3 Drawing Rooms di David Tremlett – l’evento artistico dell’anno del Regno Unito.
Nello stesso anno è stato scelto dall’Università Alma Mater di Bologna per scrivere e dirigere la sua Quarta Sinfonia dedicata alla Magna Charta delle Università Europee e che contiene il primo inno ufficiale di questa primaria istituzione mondiale.

Prima della pubblicazione nel 2015 di The 12th Room, debutto discografico come solista al pianoforte – album poi interamente ri-registrato per Sony Classical e distribuito nel 2016 – ha registrato un nutrito numero di album che offrono un ampio panorama della sua versatilità e raffinatezza come compositore, interprete e direttore d’orchestra:
Seasong 1 To 4 And Other Little Stories, 2011; Music For Weather Elements, 2010;
Symphony N.2 “Under The Trees’ Voices”, 2010; Six Breaths, 2009; Symphony No.1 “Oceans”, 2009; Road Signs / Variations, 2008; Violin Concerto No.1 “The Esoconcerto”, 2006; String Quartet No.5, Music For The Lodger, 2005; The Way Of 1000 And One Comet, 2004.

Nel 2016 Sony Classical ha pubblicato l’antologia “Ezio Bosso…and the things that remain (from 2004 to the present day)” composta da due CD che raccolgono alcuni fra i momenti salienti di tutti gli album e un DVD contenente otto video, con esecuzioni sia al pianoforte solo sia in duo con il violoncellista Relja Lukic, registrati nel settembre 2016.

Il 2016 è stato l’anno che ha consacrato Bosso fra gli artisti più attivi in Italia e di maggior successo con oltre 100.000 biglietti venduti, un unanime plauso di critica e un entusiasmo sempre caloroso anche a fronte di programmi “colti”, pensati appositamente per coinvolgere lo spettatore in un percorso conoscitivo ed emotivo attraverso alcune fra le massime espressioni della musica. ChopinBachCage sono stati vissuti dal pubblico – e fra questo dai molti che per la prima volta in quei concerti ne facevano esperienza d’ascolto – con naturalezza ed interesse, affascinati dalla coinvolgente esperienza musicale tra virtuosismo e narrazione poetica ed ironica che contraddistingue le sue esibizioni. Una vocazione a divulgare la musica che racconta le basi etiche e intellettuali dell’uomo Bosso e che ne hanno segnato l’amicizia con uno dei Maestri assoluti dell’interpretazione novecentesca, Claudio Abbado, a cui era legato da reciproca profonda stima e da affetto.
Impegno culturale ma anche sociale che si esprime nell’attività svolta a favore di Palazzo Barolo, una delle grandi dimore barocche di Torino, trasformata oggi in vivace centro di divulgazione culturale e sede dell’Opera Pia Giulia di Barolo attivissima nel territorio per l’assistenza al disagio sociale e fisico e con l’Associazione Mozart14 uno dei lasciti sociali del maestro Abbado portato avanti con impegno raro dalla figlia Alessandra.

A ottobre 2016, dopo 6 anni di assenza dal podio, Ezio Bosso è tornato ad uno dei capisaldi della sua visione musicale, la direzione d’orchestra, con un clamoroso e attesissimo debutto sul podio dell’Orchestra Filarmonica della Fenice di Venezia in qualità di direttore, con l’impegnativo programma impaginato con il terzo Concerto Brandeburghese di Bach, la Sinfonia n.4 “Italiana” di Mendelssohn e il virtuosistico quanto affascinante Concerto per violino “Esoconcerto”, composto da Bosso e con Sergej Krylov funambolico solista.
Dopo il successo veneziano, registrato da Sony Classical per un album di prossima pubblicazione internazionale, Ezio Bosso è stato nominato Direttore Principale Ospite presso il Teatro Comunale di Bologna, dove il 22 Dicembre 2016 ha diretto di nuovo un importante concerto sold out, preceduto da giorni di prove aperte al pubblico, esperienza conclusasi nel Giugno 2017, non prima di aver diretto il Concerto per la Terra, tenutosi in Piazza Maggiore a Bologna, evento che ha visto la partecipazione di circa 8000 persone e suscitato due standing ovation.

Il 30 marzo 2017 Ezio Bosso si è esibito al celeberrimo KKL di Lucerna completamente esaurito, incassando due standing ovation e oltre quindici minuti di applausi.

(red)