WWF, in quarantanni dimezzata la fauna

1838

wwf-lion

 

L’opera dell’uomo ha causato, negli ultimi 40 anni, la scomparsa di oltre la metà della fauna selvatica del pianeta. Il dato emerge dal nuovo rapporto “Living Planet Report 2014” del Wwf. Tra il 1970 e il 2010, l’indice “Pianeta vivente”, che misura i mutamenti di 3.083 specie di mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci, si è ridotto del 52%. Le specie di acqua dolce hanno sofferto un declino del 72%, una perdita quasi doppia rispetto alle specie terrestri e marine. La maggioranza di queste perdite provengono dalle regioni tropicali in particolare dell’America Latina. 

#fancityanimali