31 ottobre 1990 – 31 ottobre 2018 Acireale nel ricordo di Francesco Vecchio

Oggi (31 ott. 2018) nel piazzale che porta il suo nome, l’associazione culturale VieTraverse riporta nel dibattito cittadino la figura di Francesco Vecchio, il manager delle acciaierie Megara ucciso dalla mafia insieme al collega Alessandro Rovetta.

Il 31 ottobre 2018 Francesco Vecchio insieme ad Alessandro Rovetta vennero uccisi per non essersi piegati ai voleri della mafia. Una storia di mafia, una storia ancora aperta, un racconto di cui ancora non è stata scritta la parola fine dal momento in cui, ad oggi, è ancora un duplice omicidio impunito.

A largo Francesco Vecchio alle 18.30 si terrà un incontro dove la figura di Francesco Vecchio sarà ricordata “raccontando la sua storia presso il piazzale che è gli stato intitolato tre anni fa. Insieme a noi ci sarà la famiglia Vecchio, il giornalista Marco Militello ed i detenuti dell’Istituto Penale Minorile di Acireale”.

Un evento da non perdere, per conoscere meglio la lunga storia giudiziaria che ha accompagnato la vicenda, per cercare di capire meglio i passaggi giudiziari, le archiviazioni e le riaperture delle indagini. Un evento che si terrà lì dove la società civile ha fortemente voluto che diventasse Largo Francesco Vecchio, un modo per ricordare e per lasciare alle future generazioni il ricordo indelebile del concittadino Vecchio che non si è mai voluto piegare alla violenza della mafia e che per la sua correttezza e rettitudine è diventato un bersaglio e una vittima.

A largo Vecchio alle 18.30 per condividere un evento che deve diventare ricordo e monito il 31 ottobre di ogni anno.

__________

11 maggio 2015 veniva intitolato Largo Francesco Vecchio le interviste a don Ciotti e Roberto Barbagallo, Pierpaolo Vecchio e Francesca Ambrosoli