La Ciclovia della Magna Grecia passa per Acireale

La Regione Sicilia ha siglato recentemente un protocollo d’intesa con il Ministero Infrastrutture per la realizzazione di un percorso ciclabile europeo che interessa tutta la costa jonica, da Pozzallo a Messina, attraversando 30 comuni tra cui Acireale.

Il Presidente della Regione ha dichiarato :

“Si tratta di un grande progetto che potrà avere un importante ruolo di promozione del nostro patrimonio storico, culturale e naturalistico. Ogni tappa, ogni sentiero, ogni tracciato sarà pensato per appagare l’interesse e la curiosità dei cicloamatori e dar loro la possibilità di gustare fino in fondo alcuni dei posti più belli e suggestivi della nostra Isola. Per il turismo che ama pedalare sulle due ruote, e che è in costante crescita, rappresenterà sicuramente una straordinaria occasione per scegliere la Sicilia come meta”.

La ciclabilità ed il movimento lento, rappresentano le nuove opportunità della mobilità urbana ed in questo caso extraurbana, in tutta Europa proliferano le piste ciclabili e le zone pedonali urbane, muovendo una fetta sempre più considerevole di turismo di qualità, viaggiatori interessati a vivere i luoghi che attraversano lasciando un impronta ambientale praticamente nulla.

Il percorso della ciclovia della Magna Grecia, VEDI LINK :

https://www.gpsies.com/map.do?fileId=onpydnczmaytpeuq&language=en&fbclid=IwAR0hz-2ZHGxoIa-9MWAB8SN-FbXCYa1aU2Javu-yt0x2gIvAPLlWRCl7Vas

è inserito nei progetti Eurovelo e gode di finanziamenti specifici da parte della Comunità Europea, ai quali i comuni possono accedere attraverso i bandi che saranno pubblicati nei prossimi anni.

Il Comune di Acireale ha già un percorso ciclabile all’interno del vecchio tracciato della ferrovia sulla Timpa, percorso appaltato e di cui si attende la consegna dei lavori,
https://m.facebook.com/groups/387711494736723?view=permalink&id=1164991660342032

ma che non ha alcuna prosecuzione in sede propria al di fuori della Timpa.

Il percorso tracciato nel Link sopra prevede il passaggio attraverso la via per Santa Caterina, una meravigliosa strada abbandonata che conduce dalla Gazzena al borgo per poi rientrare in pieno centro urbano attraverso Piazza Duomo ed il corso Umberto, in questa zona la nuova amministrazione dopo aver eliminato la piccola ciclabile ha scelto di adottare un criterio misto di auto, pedoni e biciclette denominato Zona 30 ed adottato normalmente in ambito periferico o in strade a velocità sostenuta, i risultati saranno visibili e giudicabili tra qualche tempo, per adesso le perplessità sulla scelta appaiono legittime.

Fabio D’Agata