A volte ritornano..

“Campotosto, concerto su lago di Stefano Bollani.
PESCARA, 23 AGO – “Sono emozionato stasera, perché sono i primi concerti dal vivo dopo il lockdown, ma anche per questa situazione unica, non ho mai visto un palco così e lo scenario è da lasciare senza fiato”(ansa.it) così Stefano Bollani che ieri sera ha creato una vera e propria magia sulle rive del Lago di Campotosto dove un pubblico estasiato ha assistito al suo concerto su piattaforma sull’acqua al tramonto. Da solo con il piano, Bollani ha improvvisato lasciandosi guidare, come sempre, dall’ispirazione e ha regalato al pubblico un’ora di vera magia iniziando con un omaggio al maestro Ennio Morricone con Metti una sera a cena, e viaggiando poi tra Stevie Wonder e un medley divertente in cui Papaveri e papere ha rincorso Il ballo del qua qua e provando anche a creare l’Inno del Campotosto, in un improbabile dialetto abruzzese che ha divertito il pubblico. Bollani ha chiuso il concerto con Mattinata di Leoncavallo, omaggio al tramonto che lentamente lo ha accompagnato fino all’ultima nota.”

Luigi Pennisi