ACI CATENA – ELEZIONI AMMINISTRATIVE 11 giugno 2017 – 5 domande a Bartolo Tagliavia

Aci Catena – Abbiamo posto ai candidati sindaco le stesse domande. Ecco le risposte del candidato Bartolo Tagliavia.

INTERVISTA

FanCity Acireale:  Quale secondo lei la mia prima cosa da fare per Aci Catena?

Bartolo Tagliavia (candidato sindaco M5s): “ Sono tanti e gravissimi i problemi e le criticità che necessitano una immediata soluzione: si va dalla Raccolta Differenziata, passando dall’impossibilità di partecipazione diretta dei cittadini nelle scelte dell’Amministrazione, piuttosto che la difesa del nostro territorio da mire urbanistiche, ai progetti di finanza in corso, primo tra tutti il contratto dell’acqua. Possiamo però mettere sicuramente come priorità principale, il Riequilibrio finanziario della nostra Amministrazione. Dal momento del nostro insediamento, con l’assessore Giuseppe Mannino (già Revisore Legale dal 2011) ed i dirigenti degli uffici competenti, procederemo ad una revisione analitica di tutte le spese correnti, sia in valore aggregato sia per singolo Ufficio”.

FanCity Acireale:  Nei primi cento giorni lei ritiene indispensabile adottare quali provvedimenti?

Bartolo Tagliavia (candidato sindaco M5s): “Nessuno deve rimanere indietro”. Questo principio del M5S sarà la nostra linea guida. La nostra comunità, nell’ultimo periodo dell’ex amministrazione è stata travolta da vicende giudiziarie che hanno minato ancor di più la già flebile “fiducia” nella classe politica. E’ nostro compito cercare di riavvicinare i cittadini alle Istituzioni. Per far questo occorre dare per primi l’esempio di correttezza e “sacrificio”. Tra i primi provvedimenti che l’Amministrazione pentastellata adotterà ci sarà la Creazione di un Fondo Comunale per le Iniziative Sociali, alimentato dall’accantonamento del 10% delle indennità spettanti al Sindaco, agli Assessori ed al Presidente del Consiglio Comunale (strano vedere copiate le linee guida che hanno caratterizzato da sempre il M5S da altre coalizioni, per inseguirci su strade che non sono nelle loro corde, ma anzi l’esatto contrario). Verrà redatto un preciso e dettagliato Regolamento delle Commissioni Consiliari. I Consiglieri eletti del M5S a prescindere dal risultato elettorale, rinunceranno ad eventuali doppi gettoni, devolvendo le somme in eccesso in un fondo che loro creeranno, sempre destinato per le Iniziative Sociali”.

FanCity Acireale:  Conosce la situazione del bilancio comunale?

Bartolo Tagliavia (candidato sindaco M5s): “Il bilancio comunale di Aci Catena, per il 2017 non si presenta bene, anzi si prospetta una situazione di criticità per l’anno in corso, abbastanza grave. Ma facendo una analisi a ritroso, si evince che il bilancio consuntivo 2015 chiude con un avanzo di amministrazione di Euro 8.550.000,00 (dove circa Euro 6.600.000,00 rappresentano ACCANTONAMENTI in dei FONDI VINCOLATI), mentre ad oggi, nonostante la scadenza fosse il 30 aprile 2017 prorogata al 2 maggio 2017, ancora non risulta presentato il Bilancio Consuntivo o Rendiconto di Gestione 2016 e quindi non si può verificare con dati certi il risultato del suddetto bilancio, ma grazie al Bilancio di Previsione 2017-2019 approvato dal Commissario D’Agata, si riesce ad avere solo il “ Risultato di Amministrazione PRESUNTO al 31/12/2016”, che ammonta ad un avanzo di amministrazione di Euro 7.600.000,00, AZZERATO DA UN ACCANTONAMENTO DI PARI IMPORTO sempre al 31/12/2016, ad un fondo denominato “FONDO CONTENZIOSO”, accantonamento necessario per ripianare significative probabilità di soccombenza. Se dovessero concretizzarsi altri debiti di tipo FUORI BILANCIO ed una mancata capacità di incasso delle entrate, paventando una situazione, alla luce di tutto, di pre-dissesto finanziario.”

FanCity Acireale:  Gli elettori catenoti perché dovrebbero votarla?

Bartolo Tagliavia (candidato sindaco M5s): “L’essere stati presenti per 4 anni in tutto il territorio comunale, nelle piazze di Aci Catena centro, San Nicolò, San Filippo, Reitana, Vampolieri, Cubisia, ci ha fatto percepire la forte richiesta dei cittadini di un “Cambiamento”. Cambiamento non solo degli uomini che si propongono per amministrare, ma anche e soprattutto, un cambiamento nelle idee che si portano avanti, nel modo in cui si portano avanti. I cittadini di Aci Catena hanno imparato a conoscerci, e ci identificano in “quelli del gazebo”. Cittadini come loro sempre a contatto con il territorio, non solo nei periodi preelettorali. Il M5S rappresenta il marcare una profonda linea di discontinuità con il recente passato. Non cerco, ne cerchiamo poltrone dove “bivaccare”, il nostro impegno in politica sarà a termine, per poi ritornare alla quotidianità della vita ed in una Aci Catena migliore. Siamo la sola forza politica che ha messo a disposizione della cittadinanza un profilo di ciascuno dei candidati, affinché si sapesse chi siamo e perché abbiamo deciso di candidarci. Gli elettori di Aci Catena dovrebbero votarmi e votarci perché non abbiamo promesso nulla in cambio, se non il nostro totale e incondizionato impegno”.

FanCity Acireale:  Cosa pensa dei suoi competitor alla carica di sindaco?

Bartolo Tagliavia (candidato sindaco M5s): “La premessa fatta di essere dei neofiti della politica, vale ancor di più se devo dare un parere sui miei “competitor” alla carica di Sindaco. Avendo preso però questo impegno, per portarlo avanti nel migliore dei modi ho trovato doveroso informarmi sul “passato politico” degli altri candidati. . Non posso non nascondere, che ho trovato incomprensibile come un candidato (Nello Oliveri) si possa ripresentare per la Sesta volta, ininterrottamente, alla carica di Sindaco. Così come trovo una scelta politica suicida, “l’apparentamento politico” nella scorsa legislatura con l’avversario principale, che poi non ha portato al risultato “promesso/sperato”.  Poco, ma molto poco, conosco del candidato a Sindaco dell’altra coalizione (Dott. Petralia), certamente per mia mancanza. Nonostante fosse stato il candidato a Sindaco che è andato al ballottaggio nella scorsa tornata elettorale, è incontrovertibile il fatto che nei 4 anni e mezzo della passata amministrazione, mai e poi mai abbiamo letto o ascoltato direttamente dalla sua persona o dei suoi 6 consiglieri di “finta opposizione” , la benché minima critica all’operato della maggioranza. Riguardo  il candidato a Sindaco Basilio Orfila, così come per gli altri candidati, posso affermare che siamo anni luce distanti dal modo di interpretare la “Politica”, ci accomuna il presentarsi con una sola lista, contro coalizioni improvvisate e che non si sa quanto potranno resistere coese”.

(red)