Acireale Calcio, Pagana: «Soddisfatto dalle risposte, i ragazzi mi seguono al 100%. E sulla ciliegina…»

Due reti, buon ritmo e buone trame di gioco, quanto basta per poter sorridere dopo due settimane di ritiro. Ci sarà da migliorare ancora in vista del primo match ufficiale di fine agosto, ma il tecnico granata Giuseppe Pagana si dice già soddisfatto dalle risposte avute dalla squadra:

«Sono soddisfatto – spiega il mister – perchè i ragazzi mi seguono davvero al 100%. Oggi c’era emozione, era il primo match della stagione e quindi dovevamo dimostrare di essere all’altezza di questa maglia. Il campo ci ha un po limitati, ma nonostante ciò siamo riusciti a creare buone occasioni. Inizialmente abbiamo avuto qualche difficoltà negli ultimi 20 metri, la squadra poi si è sciolta e abbiamo fatto bene. E’ normale che in questo momento i ragazzi sono un po didattici nell’atteggiamento, perchè cercano di mettere in pratica ciò che proviamo durante la settimana. Col tempo, poi, verrà fuori la qualità tecnica di ognuno di loro al di là dell’organizzazione che si cerca di dare. A fine agosto cercheremo di essere al 100% della condizione – continua Pagana – per noi la gara di Coppa Italia rappresenta già un qualcosa di importante, soprattutto perchè, indossando questa maglia, nessuna partita sarà mai considerata un’amichevole. Sarà un’Acireale che giocherà a viso aperto e che cercherà di far dipendere le proprie sorti dal proprio gioco, se poi gli avversari saranno stati più bravi, allora è un altro conto».

LA CILIEGINA: «Ho sempre detto che la ciliegina sta bene in una torta ben solida, ma se la ciliegina fa crollare tutto, allora non serve. Prima il budget, la società ha fatto sacrifici enormi per iscrivere la squadra, quindi faremo ciò che è nelle nostre possibilità. Cercheremo di portare ragazzi importanti, anche se non è facile. Ad ogni modo qualcun altro arriverà, soprattutto in attacco dove attualmente siamo solo in tre».

CONDIZIONE ATTUALE: «A livello fisico i ragazzi hanno risposto bene, anche se ci siamo allenati su un sintetico, qui abbiamo giocato sull’erba ma nonostante questo abbiamo pressato per tutta la partita e gestito bene la gara tecnicamente. Un aspetto importante – sottolinea – è la fase difensiva, oggi è infatti il secondo match (seppur amichevole) in cui il nostro portiere non subisce gol ed è addirittura inoperoso, questo fa capire che stiamo lavorando bene ed è un ottimo indizio. Da un punto di vista tecnico, all’inizio abbiamo forse esasperato la ricerca dei movimenti che abbiamo provato in ritiro, ma è positivo. In questa fase è giusto che i ragazzi capiscano come muoversi ed esasperando acquisiranno quanto prima determinati meccanismi, poi alla fine verrà fuori la qualità tecnica di ognuno».

TUNINETTI, SAVANAROLA, RIZZO: «E’ gente importante, non soltanto da un punto di vista tecnico, ma anche da un punto di vista della personalità. Si assumono le loro responsabilità, rischiano la giocata, è gente che sa cosa può dare con la propria qualità. In generale – chiude il tecnico – hanno risposto bene tutti, sono contento anche del reparto difensivo, con Silvestri che ha retto tutta la partita guidando la difesa insieme a Sicignano. Sono soddisfattissimo».

Foto: allenaremania.com

Giorgio Cavallaro