Acireale Calcio: speranze play-off ancora minime, ma vincere a Palmi non basterà

Il gol numero 15 di Manfrellotti all’ultimo respiro per rimettere in discussione tutto, fino all’ultima giornata. Dopo aver caldeggiato la zona play-off per varie settimane, una serie negativa di risultati ha di fatto estromesso l’Acireale dalle altitudini della graduatoria. Ma quando i giochi sembravano esser finiti definitivamente, con la vittoria per 3-2 contro il Portici e una serie di combinazioni di risultati, ecco che i granata possono ancora sperare. Ribadiamo: l’accesso ai play-off e l’eventuale vincita dei vari spareggi non prevedono alcuna promozione in serie C, ma per la città acese significherebbe il massimo risultato sportivo ottenuto dal 2006 ad oggi. Dunque, dando uno sguardo alla classifica, l’Acireale occupa attualmente la sesta posizione a quota 47 punti, a pari merito con il Portici (quinto per la differenza reti negli scontri diretti) e a -2 dal Castrovillari quarto. Domenica i granata saranno impegnati nella difficile ed insidiosa trasferta di Palmi, gara valevole per l’ultima giornata di campionato. E allora, tra fortuna e combinazioni varie, ecco come i ragazzi di mister Romano potrebbero giungere ai play-off al fotofinish:

1) L’Acireale vince, il Portici perde o pareggia contro la Turris.
2) L’Acireale vince, il Castrovillari perde contro il Città di Messina.
3) L’Acireale pareggia, il Portici perde e la Cittanovese (un punto dietro ai granata) non vince contro il Troina.

Insomma, osservando la casistica, sarà davvero dura per l’Acireale raggiungere la zona nobile della graduatoria. Vincere sarebbe un ottimo punto di partenza ma, quando si giunge agli sgoccioli della stagione, il proprio destino può dipendere anche da altri. Si tratta di calcoli abbastanza complicati da realizzare se pensiamo poi anche alle sfide che le dirette concorrenti andranno ad affrontare. Il Portici, attualmente quinto, andrà ad affrontare in casa una Turris già matematicamente seconda e che quindi potrebbe garantire un ampio turn-over. D’altro canto gara meno abbordabile per il Castrovillari, impegnato nella sfida del “Despar Stadium” contro il Città di Messina ancora alla ricerca della salvezza.

Per la gara di Palmi Romano dovrà fare a meno certamente di Madonia, Mazzone e Ruocco squalificati, per quest’ultimo mano pesante da parte del giudice sportivo che ha inflitto ben 4 giornate. A questi tre si aggiunge poi anche l’assenza di Manfrè, che ha chiuso anzitempo la propria stagione a causa di una distorisione rimediata una settimana fa. Allora undici da reinventare e possibile cambio di modulo ed il passaggio al 3-4-3 con l’inserimento di Raucci in difesa, Sidibe a centrocampo e l’avanzamento di Iannò e Talotta sugli esterni. Per saperne di più non resta che aspettare domenica e capire quali saranno i verdetti definitivi di questa stagione 2018\19.

Probabile formazione (3-4-3):

Biondi; Campanaro, Gambuzza, Raucci; Iannò, Sidibe, Aprile, Talotta; Leotta, Manfrellotti, Savanarola.

Giorgio Cavallaro