Acireale, prorogata la sosta a pagamento per i concerti al Palasport

ACIREALE – Il 24 maggio 2018 il commissario straordinario dott. Scalia delibera di istituire in via sperimentale delle aree di sosta a pagamento in occasioni dei concerti al Palasport del Tupparello. La delibera, che aveva durata fino al 31/12/2018, con la successiva delibera di giunta del 7 febbraio 2019 viene prorogata fino al 30 aprile di quest’anno.

Una deliberazione di giunta che si prefigge il duplice obiettivo di contrastare il fenomeno dei parcheggiatori abusivi e, allo stesso tempo, di incassare una parte del parcheggio controllato e legale.  Si procederà con avviso pubblico per ricevere eventuali manifestazioni di interesse ai fine della cogestione e compartecipazione alla gestione degli spazi adibito a parcheggio a pagamento. Le strade che sono coinvolte in questa misura sono: via dello Stadio, piazza Olimpia, largo Vito Finocchiaro e un tratto di via Antonino Bonaccorsi. La tariffa per le auto è fissata in 3,00 euro, caravan 4,5 euro, motoveicoli 2,00 euro e bus 10,00 euro.

Si prevede e ci si augura, quindi, che con il controllo delle vie adiacenti al Tupparello, in occasione dei concerti, la sosta possa essere gestita dalle associazioni in cogestione con il Comune e che possa essere debellato per sempre il triste fenomeno dei parcheggiatori abusivi. E’ noto come durante i concerti e altre manifestazioni cittadine i parcheggiatori abusivi pullulano e diventano di fatto i padroni di alcune vie. E’ un fatto che mostra come sia necessario investire maggiori risorse per il controllo del territorio e che la politica metta in atto tutte le azioni necessarie per il contrasto ad ogni forma di illegalità.

Ricordiamo l’intervento in aula consiliare del consigliere comunale Francesco Coco quando ha affermato che la nostra è “una città dove non si rispettano le regole”, con venditori abusivi e parcheggiatori abusivi, con soste selvagge anche in piazza Duomo e con consistente inciviltà diffusa.

L’amministrazione Alì con la proroga della delibera del commissario straordinario del maggio 2018 intende quindi dare continuità all’azione di contrasto a questa forma insopportabile di abusivismo e di controllo illegale della sosta. Il fenomeno, che appare macroscopico durante i concerti al Palasport del Tupparello, non è certo un fatto isolato. In numerosi strade, piazze e vie della nostra città i parcheggiatori abusivi sono sempre presenti e in occasione degli eventi diventano una presenza massiccia e intollerabile per una cità civile dove si rispettano le regole e si pagano le tasse.

(mAd)