Alì: “Dedico la vittoria a tutti i cittadini”. D’Agostino: “Tocca ad Alì riportare serenità in città”. Nicotra: “Acireale ha voluto il cambiamento”.

ACIREALE – Stefano Alì vince le elezioni e prende il treno pentastellato che ha viaggiato spedito sui binari della protesta e su quelli del tanto atteso riscatto civico. Alì sarà in grado di gestire una città che si presenta con numerose criticità? Lo vedremo dai primi mesi, perchè sin da subito vogliamo vedere segnali concreti di cambiamento e di avanzamento.

Il neo sindaco pentastellato al momento della vittoria ha dichiarato: “Dedico questa vittoria a tutti i cittadini, alla mia famiglia e alla mia squadra. Una vittoria che esiste soprattutto grazie a chi mi ha sostenuto e a chi mi ha dato fiducia. Ora è arrivato il tempo di risollevare la nostra città, mettere mano alle carte e definire le priorità. Lo farò insieme alla mia squadra di giunta, pronta a lavorare senza sosta. La responsabilità è tanta, me ne rendo conto, ma con il sostegno dei miei concittadini, attraverso la democrazia diretta e attiva, sono sicuro di poter fare un buon lavoro per la nostra città”.

Assai condivisibile il passaggio in cui apre e distribuisce la responsabilità di governare ai componenti della sua squadra e chiede il “sostegno dei concittadini”.

Alle dichiarazioni post voto di Alì seguono quelli del’on. Nicola D’Agostino che, tra l’altro, afferma: “Mi complimento con Stefano Alì per il successo netto conseguito. Faccio gli auguri a lui, alla sua Giunta e al Consiglio per un buon lavoro al servizio di Acireale. La lettura dei risultati lascia facilmente intendere come si sia orientata al secondo turno una grande fetta di elettori acesi che al primo turno aveva fatto scelte diverse”.

Scelte che al primo turno sono andate a Greco, allo stesso Alì e al candidato sindaco Nino Nicotra.  Anche Nicotra, lo aveva dichiarato dopo il voto del primo turno, non fa mancare il suo sostegno al sindaco del M5S. Scrive Nicotra: “Acireale con il voto di oggi, come da noi auspicato, ha fortemente voluto il cambiamento. Adesso tutti al lavoro per la città. Un abbraccio fraterno al nuovo sindaco Stefano Alì, auguri di buon lavoro al consigliere comunale Michele Di Re”.

La vittoria di Stefano Alì apre, di fatto, due scenari. Uno (più concreto) che è riferibile all voglia di riscatto anche degli elettori acesi e l’altro (più strategico) che sgombra, di fatto, il campo della storica dirigenza politica del centrodestra. Adesso, nelle praterie che si sono aperte, vedremo Nicotra ed altri contendersi la leadership dello schieramento del centrodestra acese.

Noi, insieme a tanti cittadini, attendiamo i fatti, le prime disposizioni e le prime azione di un sindaco che oltre ai voti degli attivisti e dei sostenitore del M5S ha certamente ottenuto voti ben oltre i confini pentastellati e, certamente, anche un significativo contributo dell’area progressista acese.

(mAd)