Assessori, si rimpasta o si azzera? Alcune ipotesi.

ACIREALE – Sono tante le voci di corridoio che si susseguono intorno al possibile rimescolamento di carte all’interno della giunta amministrativa guidata dal sindaco pentastellato Stefano Alì.

Alcuni giorni fa avevano scritto intorno alla possibilità dell’inserimento in giunta dell’ex assessore Antonio Coniglio, una possibilità che si è sgonfiata con i giorni e sembra proprio non andrà in porto. Avevamo indicato come possibile ulteriore inserimento, a completamento della squadra, l’avv. Mario Di Prima e, questa ipotesi, resta ancora sul campo come possibile.

I silenzi sono d’oro ma, in ogni caso, presto qualcosa dovrà accadere. La giunta e l’azione amministrativa, ad un anno dall’elezione di giugno 2018, sembra già stanca e poco incisiva, Alì proverà a rivitalizzare la squadra? Sembra proprio di si, ed allora proviamo a capire quali potrebbero essere gli scenari di un prossimo futuro.

Abbiamo pochi dubbi sulla riconferma di Daniele La Rosa all’ambiente stessa cosa per Alfio Cavallaro al bilancio e Carmelo Grasso alla mobilità sostenibile. Voci indicano l’uscita di scena degli assessori Palmina Fraschilla e Salvo Pirrone.

Altri nomi echeggiano intorno al tema della prossima giunta amministrativa. Alì potrebbe attingere tra le fila dei consiglieri comunali pentastellati e così prendere non due ma tre piccioni con una fava. Accontenterebbe la truppa pentastellata, farebbe scivolare lista per gli aspiranti consiglieri comunali a 5 stelle che sono rimati fuori e darebbe un segnale, a nostro avviso minimo, di apertura alla società civile.

Vediamo di provare a mettere insieme l’ipotesi che al momento sembra essere quella più accreditata. Daniela La Rosa, Alfio Cavallaro e Carmelo Grasso riconfermati, Dorianza Zappalà alle politiche sociali, Francesco Coco alla Polizia Municipale e Ugo Trovato (in alternativa Giuseppe D’Angelo) ai LL.PP. o, nel caso di Trovato, allo Sport. L’avvocato Mario Di Prima (attivo da anni con l’associazione Costarelli) potrebbe andare ad occupare la sedia di Pirrone ed occuparsi anche di “contenzioso”.

Al momento sono solo ipotesi, il sindaco non lascia trapelare alcuna notizia ma le voci girano veloci (spesso anche incontrollate). In ogni caso il bilancio, quando sarà approvato, prevede gli emolumenti per due nuovi posti in squadra ed allora qualcosa di concreto dovrà certamente accadere.

(mAd)