BARCHETTE DI MELANZANE CON POMODORINI, MOZZARELLA E PINOLI. (RICETTA DI LAURA)

Buongiorno e buona domenica liberi navigatori.

Oggi per la nostra rubrica “Panza e Prisenza” vi proponiamo una ricetta della nostra cara amica Laura Galvano. Le ” Barchette di Melanzane con Pomodorini, Mozzarella e Pinoli”. Le melanzane ripiene al forno, più note come melanzane a barchetta, sono una ricetta di contorno saporito da servire anche come secondo piatto senza carne.
La versione di Laura è dunque senza carne ma non per questo meno gustosa. Facili da preparare e ricche di sapore e gusto e in base alla dimensione delle porzioni servite possono essere presentate sia come antipasto che come secondo piatto.
Buone sia calde che fredde, quindi, come ci suggerisce la nostra amica Laura, perfette da preparare anche in anticipo, magari per una cena romantica sotto la luna, in una notte di mezza estate.

INGREDIENTI
3 Melanzane
Basilico
200 gr di Pomodorini ciliegino
1spicchio di Aglio
150 gr di Olive nere
250 di mozzarella o (Caciotta ragusana)
2 Uova
150 gr di Parmigiano grattugiato
Sale qb
Olio extravergine di oliva
Pinoli.

PREPARAZIONE
Lavate le melanzane e dividetele in due privandole della polpa che cuocerete in padella con pomodorini, sale, spicchio di aglio e basilico.

A fine cottura aggiungete le olive nere snocciolate e i pinoli.

Con il ragù ottenuto si riempiono le melanzane che precedentemente erano state private dalla polpa aggiungendo mozzarella oppure se si preferisce la caciotta ragusana perchè più saporita o (speck per i non vegetariani)

Sbattete le uova con un bel pò di parmigiano, un pizzico di sale e pepe e fissate questo composto sulle barchette.

Per ultimo disponete le vostre barchette, in una pirofila, cosparsa di salsa e olio per la cottura in forno, spolverate sopra una spolverata di mollica aromatizzata. Mettete in forno per circa 20 min a 180 gradi.

Servitele su un letto di rucola e salsa. Piatto che si può gustare caldo oppure freddo a seconda delle circostanze.( Foto di Laura)

Buon appetito da
( Panza, Prisenza e Laura)