Cimitero di Acireale, Pirrone: “Abbiamo nominato due nuovi collaudatori”.

ACIREALE – Il cimitero di Acireale ha necessità di nuovi loculi visto che tutti quelli a disposizione sarebbero già stati venduti o sono occupati. Sono numerose le richieste per l’acquisto di uno “spazio” dove riposare per l’eternità e, pare, che la possibilità recettiva del cimitero sia esaurita. Alcune opere sono state realizzate ma, dopo i noti fatti giudiziari, si attende che le stesse siano collaudate. Quindi è necessario che presto i loculi in colombai in attesa di collaudo possano essere, appunto, collaudate e rese disponibili a soddisfare la domanda. Tante sono le richieste che non si riescono a soddisfare ed è anche per tale ragione che al Comune di Acireale è arrivata una richiesta di variante.

Sulla questione collaudo e variante abbiamo sentito l’assessore ai LL.PP. Salvatore Pirrone.

Afferma l’assessore Pirrone: “Ci è stata richiesta una perizia di variante, io mi sono incontrato con il rup ing. Torrisi che sta valutando con attenzione. A prima vista sembrano esserci tutti i presupposti per non poterla accettare, perché potrebbe essere una variazione del piano di investimento del project financing; dobbiamo ricordare che il cimitero è affidato attraverso un project financing e non con un appalto di lavori. In questo senso la perizia di variante non deve incidere nel piano finanziario iniziale perché in questo caso sarebbe una variazione di gara. Io ho scritto più volte al rup sollecitandolo a rispondere a questa richiesta di perizia di variante, perché, sia in caso positivo o negativo, bisogna comunque chiudere sempre le faccende amministrative sospese. Il rup mi ha assicurato che nei prossimi giorni risolverà la questione.  Per quanto riguarda il collaudo delle opere sono stati indicati due collaudatori, uno è già stato nominato ed è già operativo, il secondo ancora non si è insediato ma accadrà presto. Diciamo che formalmente anche questa situazione è risolta, operativamente ancora no perché i collaudi non sono stati definiti e presentati.”

(red)