Comitato Civico per la Spiaggia di S. Tecla – raccolta firme

Come anticipato precedentemente, si è costituito un Comitato civico spontaneo per la difesa e la libera fruizione della spiaggia “Cocole” di Santa Tecla, unica spiaggia acese a non essere interessata da ordinanze di dissesto idrogeologico e particolarmente frequentata nei mesi estivi.

La spiaggia durante la stagione estiva è parzialmente occupata da due strutture, un lido ed una trattoria, che riducono fortemente gli spazi a disposizione dei bagnanti e limitano la fruizione alla spiaggia restringendo l’accesso lato sud ad uno stretto passaggio di 80 cm.

Quest’anno il lido Cocole, sfruttando l’opportunità di destagionalizzazione offerta dalle norme regionali, ha omesso di smontare le strutture alla fine della stagione, pur non utilizzando le stesse per scopi alternativi alla balneazione e creando un agglomerato di strutture precarie sulla spiaggia.

Un altro “mistero” legato alle due strutture balneari è la gestione degli scarichi, entrambe le concessioni sono prive di allaccio alla rete fognante per il semplice motivo che non esiste rete ad Acireale e pertanto dovrebbero utilizzare il sistema dei wc chimici a contenimento.

Tale sistema presuppone lo svuotamento tramite espurgo dei contenitori degli scarichi, che per una struttura dotata di cucine e bagni pubblici presuppone un notevole accumulo e quindi uno smaltimento periodico.

Alcuni membri del Comitato Civico hanno monitorato l’eventuale presenza di mezzi per l’espurgo delle due strutture e pare che questo servizio di espurgo non sia mai stato individuato, almeno nelle ore diurne.

Ovviamente si tratta di una semplice constatazione e siamo certi che le due strutture siano in regola con le autorizzazione sanitarie previste per legge .

Chiunque volesse aderire al Comitato può farlo nei giorni di Sabato 7 e Domenica 8 presso Piazza Duomo nell’area esterna adiacente al Bar Costarelli dalle 18 alle 19.

Fabio D’Agata