Consulta delle associazioni ambientaliste. “Fare rete” per migliorare l’ambiente e il verde pubblico cittadino. L’assessore La Rosa: “Confronto di idee e scambio di informazioni per la tutela dell’ambiente”.

ACIREALE – E’ aperto il bando per aderire alla consulta delle associazioni ambientaliste, l’obiettivo è quello di coadiuvare l’assessorato all’Ambiente con proposte atte a migliorare il contesto ambientale nel territorio acese.

I compiti che dovrà svolgere la Consulta delle associazioni ambientaliste: sviluppare i valori dell’ambiente e la salvaguardia del territorio;  promuovere iniziative finalizzate alla protezione dell’ambiente; incoraggiare la sostenibilità ambientale; segnalare problematiche ed emergenze ambientali.

Per aderire alla Consulta delle associazioni ambientaliste e del verde bisogna essere organizzazioni senza fine di lucro il cui Statuto si richiama ai principi ecologici e i membri delle associazioni devono essere residenti ad Acireale oppure svolgere attività nel territorio. Sono esclusi da questi requisiti le associazioni riconosciute a livello nazionale. La partecipazione alla consulta è esclusivamente a titolo gratuito.

I propositi di fare rete è sempre da considerare corretti ed è anche la giusta direzione da intraprendere. Sono tante le questioni aperte in ambito ambientale: dalla spazzatura abbandonata anche in luoghi protetti e di rilievo paesaggistico fino ad arrivare alla mobilità che in tutta Acireale e specialmente al centro risulta essere davvero fuori da ogni buon approccio con la questione dell’inquinamento da pm10.

Vogliamo fortemente credere che questo approccio nei confronti dell’ambiente e del verde possa dare i migliori frutti possibili ma consideriamo anche assolutamente indispensabile iniziare un percorso virtuoso nella direzione della mobilità sostenibile. Un tassello che non può mancare se si vuole cercare di dare un segnale nella direzione del rispetto dell’ambiente e della salute pubblica.

Ha dichiarato a FanCity Acireale l’assessore all’Ambiente Daniele La Rosa: “La Consulta è una sede di confronto di idee, di comunicazione e di scambio di informazioni sulla tutela dell’ambiente, sulla promozione di comportamenti ecologicamente sostenibili, sull’educazione dei ragazzi a un uso responsabile delle risorse e finalizzata all’aumento del benessere ambientale della nostra comunità”.

(mAd)